biogas_centrale

Centrale Biogas Ponzano, i sindaci: “La Regione prenda posizione sul progetto”

 (pa.gio.) Incontro a quattro tra i sindaci della Valle del Tevere, sia della sponda reatina, sia di quella romana, per fare il punto della situazione sulla vicenda legata al progetto di realizzazione della centrale a biogas di Ponzano Romano, che continua a suscitare malumori e polemiche – e anche manifestazioni di piazza, come quella organizzata proprio a Ponzano alcuni giorni fa dai comitati schierati a difesa del territorio -. Ieri, 15 febbraio si sono incontrati a Sant’Oreste, dalla padrona di casa, la sindaca Valentina Pini, i colleghi primi cittadini di Cantalupo, Paolo Rinalduzzi, di Forano, Marco Cortella, e di Tarano, Miranda Glandarelli, di Filacciano, Silverio De Bonis.
“È stato un incontro molto costruttivo, per conoscersi, per conoscere le nostre idee, per ragionare su un tema attuale e complesso, che certamente merita di essere approfondito e affrontato in termini di territorio e non già come singola amministrazione, fatta salva, ovviamente, la nostra ferma opposizione alle condizioni sin qui conosciute, sulle quali nessuno di noi è disposto a confrontarsi – riferisce il sindaco Rinalduzzi -. Questo è il modello che ci piace, sul quale ci siamo ritrovati ed è questo il metodo giusto per trasmettere l’idea di quanto sia importante pianificare le nostre iniziative, senza alimentare divisioni, con senso di responsabilità, avendo cura di farsi carico – prima di qualsiasi altra cosa – dei problemi dei cittadini, delle attività produttive e delle associazioni, che hanno il diritto di partecipare al processo di crescita di un territorio che può offrire straordinarie opportunità”.
“Quello che non ci è ancora chiaro e che vorremmo invece si chiarisse presto, salvo immaginare scenari diversi, è la posizione della Politica e delle Istituzioni coinvolte, in primo luogo della Regione Lazio – si domanda il primo cittadino di Cantalupo, a nome dei colleghi presenti al summit -. Da tempo infatti, aspettiamo le dichiarazioni degli esponenti locali, degli assessorati coinvolti e dei candidati, soprattutto quelli sui quali i cittadini, tutti, di ogni estrazione politica, si stanno spendendo in questa fase concitata della campagna elettorale. Crediamo sia arrivato il tempo di fare chiarezza, di contribuire a rasserenare gli animi e di fugare ogni dubbio sulla scelta, infelice, di collocare dentro uno scenario naturale straordinario, un progetto devastante come quello proposto dal Sindaco di Ponzano e dal suo consiglio”.
Foto (archivio) RietiLife ©
Print Friendly, PDF & Email