Ponzano_Superiore-panorama

Centrale biogas a Ponzano, il sindaco De Santis replica alle polemiche

(di Paolo Giomi) “Come sempre tutto quello che facciamo lo rendiamo pubblico, attraverso le delibere che vengono pubblicate sull’albo pretorio del Comune”. Concisa ma diretta, e rivolta a chi, nelle ultime ore, ha sollevato dubbi sulla trasparenza dell’azione di governo del Comune della Sabina romana, finito al centro delle polemiche per la proposta di realizzazione di una centrale a biogas da parte della Sogliano Ambiente, proposta ora al vaglio dell’amministrazione locale.

Il sindaco di Ponzano Romano Enzo De Santis non si lascia tirare per la giacchetta, ed entra a pié pari nella querelle che vede il suo Comune al centro di dure critiche. Da parte di una fetta di popolazione, della provincia di Roma ma soprattutto della provincia di Rieti – da Forano a Collevecchio, passando per Stimigliano e Poggio Mirteto -, che vede nella possibilità di una seconda centrale sul territorio – dove esiste ed è già operativa quella a biomasse della Sebigas –una seria minaccia ambientale e paesaggistica. Ma soprattutto nei confronti di chi lo aveva accusato di aver operato nel più stretto riserbo, senza la giusta comunicazione ai cittadini del territorio.

Accuse che, per De Santis, lasciano il tempo che trovano. Anche perché con il passare delle ore sembrano accrescersi i pareri favorevoli all’insediamento, da molti visto più come un’opportunità che come una minaccia. Anche perché il biogas, al pari delle biomasse, rappresenta ad oggi la principale fonte di approvvigionamento delle cosiddette energie pulite, e andrebbe a ricadere in un’area dove è già presente un insediamento industriale, anche se dismesso, il vecchio impianto di betonaggio della Romana Calcestruzzi.

Tutto questo però sembra non bastare a chi, dopo le critiche, si dice pronto a scendere in piazza per manifestare contro la decisione al vaglio dell’amministrazione di Ponzano Romano. Tanto che, secondo quanto appreso, sarebbe già pronta a partire una raccolta di firme che andrà ad abbracciare anche una grossa porzione di provincia di Rieti.  Da dove, intanto, arriva l’invito alla cautela del sindaco di Poggio Mirteto, Giancarlo Micarelli, che considera l’argomento di primaria importanza, e forse per questo necessario di ulteriori approfondimenti tecnici.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email