2

Subacquea Solidale, l’esperienza di 18 ragazzi di Amatrice: ecco chi sono

Subacquea Solidale è un progetto di rivitalizzazione quotidiana creato e sviluppato dall’asd Tridacne di Grottammare ed  ha visto partecipare 18 ragazzi di Amatrice. Da giugno ad agosto i giovani hanno seguito corsi di teoria, frequentando lezioni di subacquea di primo e secondo livello, e sviluppato esercizi in mare, superando brillantemente l’esame teorico e quello pratico: immersioni open water a Cupra Marittima e alle Isole Tremiti, calandosi fino a 18 metri sotto il livello del mare.

A far da anticamera, il provvidenziale incontro con l’associazione Amatrice 2.0, che ha sostenuto economicamente parte del progetto, costituita con lo scopo di sostenere le realtà cittadine in difficoltà dopo i tragici eventi. L’associazione Idea Europe nella persona del presidente Gaetano Occhiuzzi ha collaborato con uno sconto sui brevetti, il Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) nella persona del presidente Ugo Spicocchi ha offerto la polizza assicurativa, la parrocchia Sacra Famiglia di Ragnola nella persona del parroco don Francesco Ciabattoni ha messo a disposizione i locali per l’ospitalità e il pulmino per gli spostamenti.

“Dal mese di giugno abbiamo attivato corsi sub per ragazzi e giovani offrendo il nostro tempo, recandoci ad Amatrice ed ospitandoli a San Benedetto del Tronto”, riferisce il direttivo dell’asd Tridacne. La scuola ha fornito gratuitamente le attrezzature e gli spazi acqua.

Alcuni hanno conseguito anche il brevetto internazionale di primo livello Open Water Diver. Un ringraziamento speciale va al Comandante della Victor Roberto de Nittis, al camping Calypso, alle ditte private (Onova, Piemme Estintori, Eurosoftware) che hanno sostenuto il viaggio alle Tremiti, a tutti i soci che hanno collaborato e soprattutto allo staff della Tridacne: Caterina Gregori, Patrizio Scartozzi, Massimo Rossetti, Francesco Ciabattoni, Beatrice Scartozzi, Antonella Roncarolo, Alberto Ferretti.

Il loro contributo è stato essenziale per realizzare un sogno inimmaginabile. Portare in acqua i 18 giovani di Amatrice. Aurora Valeri, Luigi Fontanella, Aleandro Bucci, Francesca Romana Di Gasbarro, Mario Agostino, Marco Valentini, Erica Tilesi, Palmerino Tilesi, Sandro Serafini, Kevin Bizzoni, Valentina Cavezzi, Alessio Serafini, Greta Grillotti, Damiano Casini, William Bizzoni, Katia D’Apostolo, Roberto Pica, Barbara Pica. Sono loro i 18 ragazzi che hanno vissuto un’esperienza inimmaginabile: vivere il mare nella loro città.

Venerdì scorso, ad Amatrice ad un anno dal sisma, si è conclusa l’esperienza con la consegna dei brevetti e i diplomi.

Foto: M. Galieni©

 

Print Friendly, PDF & Email