MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO

DIECI ANNI SENZA MARCO PANTANI, IL MITO CHE INCANTÒ ANCHE IL TERMINILLO

SPECIALE: CHI ERA MARCO PANTANIGIRO’97/VIDEO: PANTANI TERZO AL TERMINILLOLA GAZZETTA DELLO SPORT/PANTANI NON SI DIMENTICARADIO24, SPECIALE DI MIX24 

Giro 1997: Marco Pantani in maglia Mercatone Uno taglia il traguardo del Terminillo come terzo in classifica, dietro a Pavel Tonkov e Luc Leblanc. Tanta gente affollava l’arrivo a Campoforogna, anche per vedere lui, che già costruiva il suo alone di mito. A Rieti, la bandana più amata del ciclismo, aveva tantissimi tifosi, come in tutt’Italia del resto. Rieti gli manifestava la sua ammirazione con striscioni e scritte sull’asfalto, macchie di colore sui tornanti della montagna reatina. Era il 21 maggio 1997, quasi due anni dall’incidente frontale con un’auto sulla Torino-Milano che per poco non gli distrusse la carriera. Qualche giorno dopo il terzo posto al Terminillo, Pantani cadde al valico di Chiunzi nella tappa Cava de’ Tirreni-Castrovillari. In questo caso recuperò rapidamente e giunse terzo al Tour De France. Nel 2003, nella settima tappa del Giro Avezzano-Terminillo, vinta da Garzelli, Pantani arrivo 25esimo. Fu la sua ultima partecipazione al Giro e la sua ultima volta sulle strade reatine.

Con questo scatto d’archivio, RietiLife celebra il decimo anniversario dalla morte di Marco Pantani “Il Pirata”, scomparso a soli 34 anni il 14 febbraio 2004, con un palmarès che lo ha visto vincere un Giro, un Tour e il bronzo ai mondiali ’95.

(Redazione) Foto (archivio): Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email