MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO - Committenti responsabili: i candidati

SINDACATI DEI VIGILI DEL FUOCO: “UNA GRANDE CONQUISTA L’ISTITUZIONE DEL DISTACCAMENTO DI POGGIO MIRTETO”

I sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, esultano per la notizia diffusa ieri dall’onorevole Fabio Melilli riguardo la prossima decretazione ministeriale che consentirà l’istituzione del distaccamento dei Vigili del Fuoco a Poggio Mirteto. “Sebbene, al momento, si tratti di un Distaccamento Misto dei Vigili del Fuoco, ovvero composto dalle due componenti dei vigili, permanenti (professionisti) e volontari, questo significativo passo in avanti, ottenuto rispetto alla decennale rivendicazione delle scriventi organizzazioni sindacali, non può che essere accolto positivamente – dichiarano Stefani Cesi, Massimo Vespìa e Stefano Colasanti – Nell’attuale situazione economica in cui l’intero paese versa e con la spending review che mira a tagliare anche i servizi più elementari ai cittadini, riuscire a portare a casa un risultato del genere, è a dir poco sorprendente: stiamo parlando, infatti, di un incremento di strutture, di uomini (16 nuovi posti di lavoro) e di mezzi nell’ambito del soccorso tecnico urgente che non si riusciva ad ottenere da tempo. Finalmente la Bassa Sabina potrà contare h 24 su un dispositivo di soccorso tecnico urgente adeguato ai suoi 45 mila abitanti. Una grande conquista, non solo per la politica e per gli stessi sindacati confederali, ma, soprattutto, per i cittadini del posto che da sempre reclamano una presenza costante dei Vigili del Fuoco sul proprio territorio. Una volta ottenuto il decreto ministeriale, occorrerà accelerare i tempi per la realizzazione dei lavori per la messa a norma antisismica dell’edificio che dovrà ospitare la caserma dei Vigili del Fuoco di Poggio Mirteto e, puntare da subito, su un adeguato aumento di personale operativo per fare in modo che si riesca ad ottenere l’anelata istituzione del Distaccamento Permanente di Poggio Mirteto (in tal caso saranno necessari 28 vigili del fuoco). Cgil, Cisl e Uil intendono esprimere la propria gratitudine all’importante ruolo svolto finora anche da tutti gli altri rappresentanti politici da sempre vicini alla categoria. Occorrerà restare ancora uniti per lavorare insieme affinché si riesca a ottenere la trasformazione del Distaccamento da Misto a Permanente”. I sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil, infine, ricordano quanto sia “indispensabile proseguire nella raccolta di firme per la petizione relativa all’istituzione del Distaccamento Permanente: è essenziale, infatti, che i cittadini della provincia reatina continuino a garantire il proprio sostegno alle rivendicazioni dei Vigili del Fuoco”. Foto: RietiLife © 3 Luglio 2013

Print Friendly, PDF & Email