MESSAGGIO ELETTORALE A PAGAMENTO

“IL GIOVANE CAROTTI IGNORA”

Pubblichiamo una nota del segretario provinciale del Partito Democratico, Vincenzo Lodovisi in merito alla richiesta di dimissioni avanzata dal consigliere comunale, sempre del Pd, Italo Carotti.

“Non è mio costume rimanere in paradiso (!) a dispetto dei santi. Forse questo aspetto della mia presenza nel PD è ignota al giovane Carotti, con cui difficilmente si ha il piacere di un confronto nelle sedi proprie del partito, il quale chiede a ripetizione “a mezzo stampa” le mie dimissioni. Accadde all’indomani dell’abbandono volontario del precedente segretario, Giuseppe Rinaldi, nel 2010, dichiarandomi usurpatore di titolo; lo ripete oggi, sempre “a mezzo stampa”, a seguito delle note vicende delle primarie.  Seppure con un certo imbarazzo ho necessità di ricordare al giovane Carotti – entrato in consiglio grazie alle dimissioni di Annamaria Massimi in quanto primo dei non eletti –  che pure è uomo di legge, che la richiesta di dimissioni a mezzo stampa non è contemplata tra le regole che disciplinano  la costituzione e la decadenza degli organismi dirigenti del partito nel quale dice di militare. Ora se intende avvalersi della facoltà che gli è riservata in quanto iscritto, consulti lo statuto, e si comporti di conseguenza.  Diversamente potrà andare fiero solo di contribuire ad aumentare la confusione e lo sconcerto nei confronti dei molti militanti che continuano a riporre attese nei confronti del partito democratico”. Foto: Emiliano GRILLOTTI © 26 Gennaio 2012

Print Friendly, PDF & Email