Fenici fa doppietta a Le Castellet nella Porsche Sports Cup Suisse

Doppietta come a Hockenheim. Francesco Maria Fenici ha vinto entrambe le gare della GT4 Cup anche nel secondo round della Porsche Sports Cup Suisse 2020 disputato a Le Castellet. Al volante della Porsche 718 Cayman GT4, il pilota di origini reatine della FF Motorsport ha dominato i turni di prove libere al venerdì e le due qualifiche di sabato mattina, guadagnando la pole position sia per la gara sprint sia per la gara endurance, che per la prima volta lo vedeva impegnato singolarmente in abitacolo, quindi senza cambio pilota. E’ stata proprio questa la prova più dura da superare per il 30enne driver testimonial di “Autosprint” e “Auto”, che, però, prima ha trionfato nella gara sprint.

Una vittoria impreziosita dal fatto di essere rimasto in testa dal via al traguardo e per aver fatto segnare il giro più veloce, ulteriore conferma della messa a punto ottimale sulla 718 dei Centri Porsche Ticino preparata dal team Amag First Rennsport. Nella gara endurance, invece, sfavorito da un po’ di traffico in partenza, Fenici ha dovuto rimontare a suon di sorpassi in uno schieramento che in totale ha visto al via ben 36 vetture. Riagguantata la vetta tra le GT4, dopo il pit stop obbligatorio e oltre un’ora di gara il driver laziale ha artigliato il secondo successo del weekend francese, quello che più ha messo alla prova maturità e tenuta psico-fisica. Un esame temuto ma passato brillantemente e al quale ha contribuito un coach driver esperto come Max Busnelli, che ha supportato il lavoro di pilota e squadra. Il doppio successo del Paul Ricard va a sommarsi alle due vittorie della prima stagionale a Hockenheim: per Fenici un filotto di risultati pieni che gli vale il primo allungo nella classifica del monomarca Porsche, il modo migliore per avvicinare l’appuntamento casalingo del 22-23 agosto a Imola, terza tappa stagionale, la prima in Italia.

Fenici racconta così il weekend di Le Castellet: “Giornata di gare lunghissima, ma sono davvero contento. Entrambe le corse sono state molto tirate. Nella sprint però siamo riusciti a gestire tutto bene e alla fine abbiamo anche limato il giro più veloce. La endurance non era affatto facile, soprattutto dopo essere rimasto un po’ imbottigliato nel traffico in partenza. Ho rimontato bene e dopo la sosta ai box siamo riusciti a rimanere davanti. Il lavoro del team è stato perfetto come il weekend ed è sempre fondamentale il supporto di Max. Davvero una giornata probante, ora un po’ di riposo ferragostano e di nuovo in pista a Imola. Vogliamo continuare a lottare lì davanti, non vedo l’ora!”.

Foto: Michele Scudiero ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.