Il Tortu-Day all’orizzonte. Ma al Guidobaldi non c’è solo il velocista: ecco gli altri top del sabato-show di Rieti

(da fidal.it) Una settimana di atletica al top. Con un weekend che si preannuncia di qualità ed emozioni forti. Sono tanti gli appuntamenti in agenda per i prossimi giorni, in particolare per sabato e per domenica. Sabato 4 luglio è il giorno dell’esordio post-lockdown di Filippo Tortu nei 100 metri. Il primatista italiano della distanza debutterà per il terzo anno consecutivo sulla pista di Rieti, dove nella scorsa stagione si è spinto fino a 9.97, ma aiutato da un vento superiore al consentito (+2.4). Settimo al mondo nel 2019 alla rassegna iridata di Doha, Tortu (Fiamme Gialle) avrà la possibilità di testare il lavoro svolto in allenamento durante gli ultimi mesi: è in programma una doppia uscita, in batteria e poi nell’eventuale finale. Tra gli avversari che si confronteranno con lui, è atteso a Rieti l’italo-britannico Antonio Infantino (Athletic Club 96 Alperia), staffettista del gruppo azzurro della 4×100, e in un cast che va definendosi e che potrebbe arricchirsi di altri nomi nelle prossime ore, in chiave italiana c’è da registrare anche Roberto Rigali (Bergamo Stars), Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon), Nicholas Artuso (Fiamme Gialle). Infantino dovrebbe gareggiare anche nei 200 metri, da campione italiano in carica, per sfidare un altro dei big azzurri in azione questo weekend: si tratta del primatista italiano del giro di pista Davide Re (Fiamme Gialle), che partirà appunto dai 200 metri sulla pista che ospita i suoi allenamenti, per proseguire poi nei 400 a Savona il 16 luglio e nei 500 sempre a Rieti il 23 luglio. Con loro anche Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa).

Velocità di livello anche al femminile, a Rieti, con il debutto stagionale di Irene Siragusa (Esercito), ultima frazionista della 4×100 primatista italiana e settima ai Mondiali di Doha: il parterre italiano la vedrà opposta – tra le altre – ad Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco), Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) e Chiara Melon (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco). Sempre nello sprint femminile, scatta dai 200 metri la stagione di Mariabenedicta Chigbolu (Esercito), colonna della staffetta azzurra 4×400. 

Da seguire con attenzione gli ostacoli: come già anticipato, dopo i test sulla velocità è il momento dell’esordio nei 100hs per Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro), per replicare, e se possibile migliorare, la scorsa stagione che l’ha portata a due centesimi dal record italiano. Tra le avversarie Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano), Elisa Di Lazzaro (Carabinieri), Desola Oki (Fiamme Oro) e Giulia Latini (Carabinieri), mentre al maschile il debutto nei 110hs è per Lorenzo Perini (Aeronautica) che avrà la concorrenza del britannico campione del mondo indoor, di stanza a Formia, Andrew Pozzi. Primo 400hs dell’anno per Linda Olivieri (Fiamme Oro) e Rebecca Sartori (Fiamme Oro) dopo gli impegni su distanze spurie. 

Nelle altre specialità di Rieti, è in programma anche il rientro di Andrew Howe (Aeronautica) nel salto in lungo, il disco con Giovanni Faloci (Fiamme Gialle), Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro), Alessio Mannucci (Atl. Livorno) e al femminile Valentina Aniballi (Esercito), il giavellotto con la campionessa europea under 20 Carolina Visca (Fiamme Gialle). 

Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.