Esultanza_Brown_EG7_9639_LIFE

Npc, digiuno in casa finito dopo un mese: Rieti batte Torino 82-75 | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

La Npc Rieti ha vinto 82-75 la gara contro Torino al PalaSojourner. Nel match contro coach Cavina e l’ex Toscano, si supera Cannon. Match punto a punto sin dall’inizio, in cui Rieti – pur avanti – non riesce a primeggiare almeno fino alla fine dell’ultima frazione, per portare a casa 2 punti che fanno salire la Npc a 12 punti. Torino resta a 10. Npc non vinceva in casa sal 30 ottobre. Prima della partita premiato Cannon come MVP di ottobre e consegnata una maglietta ai genitori di Davide Rossi, cantante reatino che sta concorrendo a XFactor. In campo anche gli atleti Special Olympics.

IL TABELLINO

(di Roberto Pentuzzi) L’atteggiamento che piace a coach Alessandro Rossi di tutta la squadra con il marziano Jalen Cannon sono le armi per battere la Reale Mutua Torino: la Npc ha vinto 82-75.

Oltre al fortissimo americano, sono state decisive le triple di Stefanelli e Brown nei momenti importanti; la guardia americana finalmente è uscita dal campo con il sorriso sulla bocca, grande gara per Passera e Zucca.

Inizio di gara a fasi alterne , dopo un 4-0 di Vildera e compagni, la Npc subisce un break di 9-0 e va sotto 4-9, protagonisti per Torino, Alibegovic e Cappelletti, interrompe la fase negativa il capitano della Zeus, che, in modo del tutto inconsueto è l’unico realizzatore tra gli amarantocelesti, fino ad ora.

Prima Passera, poi una tripla di Pastore riavvicinano i padroni di casa, che chiudono i primi 10 minuti 14-17.

L’inizio del secondo quarto è tutto di Rieti, Cannon da sotto, una tripla di Zucca ed una di Pastore consentono il sorpasso, 22-17.  Torino non molla con Cappelletti e Pinkins, la Npc segna ancora da fuori con Stefanelli e Brown, ma nessuno è ancora padrone del campo, l’equilibrio regna sovrano. Allo scadere un fischio arbitrale dubbio, sancisce una fallo a Zucca, che fa arrabbiare parecchio i tifosi del PalaSojourner, dalla lunetta Alibegovic fa 0-2 e lascia i suoi sotto di due punti, si rientra negli spogliatoi sul 35-33.

Cannon e compagni tornano in campo molto concentrati, l’americano arriva a 17 punti personali, una tripla di Passera regala il massimo vantaggio ai padroni di casa, 48-35, Brown contribuisce poco, invece dall’altra parte si svegliano Marks e Pinkins e rimettono tutto in discussione, 52-48.

La gara ora è intensissima, Vildera si intestardisce sotto canestro, per fortuna la regia di Passera è saggia. Brown tenta ancora il tiro dalla lunga, sbaglia ma subisce il fallo di Marks, 2 su 3 dalla lunetta, prende il rimbalzo e carica del quarto fallo il play avversario, Cappelletti, un canestro impossibile, il suo ventunesimo, innalza Cannon come migliore in campo, 59-53.

L’ultima frazione inizia  bene per la Zeus, grazie ai punti che arrivano dalla panchina, Zucca e Filoni aiutano Cannon a spostare il punteggio, 65-56, l’americano ha spesso moltissimo, coach Cavina rimanda in campo tutti i migliori per Torino, un contropiede di Cappelletti ed una tripla fortuna a tabellone dell’ex Toscano rimettono tutto in discussione, 65-63 a metà quarto, Pinkins è dentro il match, gli arbitri lo tirano fuori per il quinto fallo (in attacco). Zucca stoppa e segna in contropiede 71-65. Cannon è gigantesco, praticamente immarcabile. Brown commette il terzo fallo, protesta, tecnico per lui, il PalaSojourner si infiamma, vengono fuori i tiratori, prima Stefanelli, Brown riportano Rieti avanti 79-69, gara sentitissima,  Marks ci crede ancora per la Reale Mutua, Passera non perde mai la testa, Cannon sigla il suo ventisettesimo punto ed i ragazzi di coach Rossi infilano la seconda vittoria consecutiva contro una avversaria tostissima.

Print Friendly, PDF & Email