Rieti-Biella_Cannon_DAN_5610

Npc, sfida thrilling a Scafati ma Rieti torna alla vittoria: 74-79. Cannon 25 punti

La Npc ha vinto a Scafati nel turno infrasettimanale della A2 ovest. Finale 74-79 al PalaMangano davanti a tanti ex. Miglior realizzatore amarantoceleste, Cannon, con 25 punti. La Npc torna a vincere dopo due ko casalinghi. Domenica sfida con Torino al PalaSojourner.

IL TABELLINO

(di Roberto PentuzziProverbio scongiurato dalla Npc Rieti, che interrompe la striscia negativa ed evita la terza sconfitta consecutiva, espugna il PalaMangano contro Scafati 74-79. Sale a 10 punti in classifica, lasciando i campani a 6, la squadra di coach Rossi ha preso 2 punti pesantissimi nel momento peggiore, facendo giocare male la quotata Scafati. Decisiva una bomba di Pastore in un momento topico, così come l’esperienza di Passera e di un enorme Cannon, ancora una volta il migliore in campo con ben 25 punti realizzati.

Un primo quarto all’insegna degli errori da una parte e dell’altra tengono il punteggio piuttosto basso, nonostante qualche fiammata di Frazier, sotto canestro tengono bene Cannon e Vildera, e consentono alla squadra di coach Alessandro Rossi di chiudere in vantaggio 12-14, dopo i primi 10 minuti.

Nel secondo quarto Scafati sbaglia molti tiri liberi, Pastore, Zucca e Stefanelli aprono la difesa campana con le loro triple, ma l’ex di turno JJ Frazier mette il turbo e va in doppia cifra, su di lui Rossi alterna i marcatori, prima Stefanelli, poi Filoni, l’americano subisce parecchi falli e realizza dalla lunetta. Passera infila la tripla del più 5 (26-31), ma la Givova reagisce grazie all’esperienza di  Ammannato, addirittura passa avanti con Rossato 30-31, Filoni  attacca bene il canestro e segna in entrata, si va al riposo in perfetta parità , 34-34, nonostante le tante forzature della Npc che hanno portato molti errori in attacco.

Dopo l’intervallo è il momento degli ex, Passera infila due triple consecutive per Rieti, Tommasini entra nella difesa reatina con grande facilità, i più regolari in campo sono Frazier e Cannon, ma chi spacca momentaneamente la partita è Lupusor, che porta di nuovo avanti i suoi, al trentesimo il punteggio è sul 56-54.

Gli ultimi 10 minuti cominciano con una magia di Stefanelli ed un canestro da sotto di Cannon, Rieti effettua il sorpasso, 56-58, c’è grande equilibrio in campo, Claudio Tommasini ribatte colpo su colpo ai canestri della Npc, Stephens schiaccia e segna di nuovo, ma chi prende in mano il match è Jalen Cannon. Ad un minuto e mezzo dalla fine succede l’incredibile, Marco Passera gestisce benissimo i possessi e permette a Cannon di segnare ancora da sotto ed a Pastore di mettere la tripla del 69-74, un piccolo vantaggio importante in una gara tiratissima. Anzi decisivo, perché Rieti riesce a tenere il vantaggio fino al termine,  mentre Scafati sbaglia nei momenti decisivi.

“Questa è la squadra che vogliamo vedere – commenta a caldo il presidente Giuseppe Cattani – i ragazzi sono stati straordinari, non era facile vincere a Scafati, dopo 39 minuti giocati punto a punto. Sono contentissimo di questa reazione, ora attendo il grande pubblico per la sfida di domenica al PalaSojourner contro Torino”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.