Delusione_Gigli_GVN_1336_life

Il Rieti paga la settimana più dura, k.o. a Vibo 5-1. Striscia interrotta

(di Matteo Dionisi) Si interrompe la striscia positiva del Rieti di Caneo: dopo 3 vittorie di fila, un pareggio e 10 punti conquistati, gli amarantocelesti cadono sul campo della Vibonese per 5-1. Grande merito va dato ai calciatori – ma anche ai tifosi che nonostante tutte le problematiche hanno seguito la squadra a Vibo Valentia – che hanno onorato la maglia e nonostante gran parte degli stipendi ancora da saldare da parte della nuova proprietà sono partiti per la trasferta e scesi in campo. Ovviamente la testa questo pomeriggio era scarica e in campo si è visto: poche idee, di quel possesso palla e di quella aggressione vista nelle precedenti uscite oggi neanche l’ombra. Da lunedì servirà fare chiarezza, ma sopratutto bisognerà finire di pagare gli emolumenti del bimestre luglio-agosto a una grossa fetta della rosa: in settimana invece il tecnico proverà a ricaricare le pile e la mente dei suoi giocatori, per cercare di tornare subito alla vittoria e ad aggiungere punti alla classifica in chiave salvezza.

PRIMO TEMPO – A rendersi pericolosa è subito la Vibonese con un tiro dalla distanza di Prezioso, destro potente che sbatte sul palo. Al 15′ però ecco che i rossoblu trovano il vantaggio: Berardi prende palla a centrocampo, va sulla fascia, si accentra, serve Bubas sulla sinistra che difronte ad Addario non sbaglia e sigla l’1-0. Gli amarantocelesti non riescono a mettere mai in difficoltà la difesa di casa, ma sopratutto non ha mai impegnato Mengoni.

SECONDO TEMPO – Ci prova il Rieti alla ripresa con una bellissima azione a riaprire la gara: De Paoli scambia con Beleck in area, palla per Marcheggaini che davanti alla porta non trova la via del gol. Al 63′ però la squadra di casa trova il raddoppio con la rete di Emmausso su assist di Bubas; sugli sviluppi di un calcio d’angolo gli amarantocelesti accorciano grazie a Granata. Il numero 17 però commette due errori fatali: nel primo si fa superare da Emmausso che sigla il 3-1, poi esce male su Ciotti, serve in area Bernardotto che mette a segno un calcio di rigore in movimento e porta la sua formazione sul 4-1. A due minuti dal termine chiude i giochi Prezioso con il suo 5-1.

UOMO RIETILIFE – L’uomo RietiLife è Giuseppe Palma. Tornato dopo la squalifica, il centrocampista del Rieti si è ripreso subito le chiavi della mediana insieme al suo “nuovo” compagno di reparto Esposito. L’unica nota negativa? L’ammonizione rimediata al 21′ del primo tempo.

TABELLINO

Vibonese 4-3-2-1: Mengoni; Del Col(73′ Ciotti), Altobello, Redolfi, Tito; Prezioso, Peterman, Tumbarello(73′ Rezzi): Berardi(61′ Emmausso), Bubas(68′ Mahrous); Bernardotto. A disp. Greco, Prezzabile, Allegretti, Raso, Taurino, Pugliese, Maniscalchi, Gualtieri. All. Modica

Rieti 3-4-3: Addario; Aquilanti, Gigli, Granata(84′ Arcaleni); Tiraferri, Palma(85′ Del Regno), Esposito, Zanchi; De Paoli (64′ Tirelli), Beleck(85′ De Sarlo), Marcheggiani. A disp. Lazzari, Pegorin, Sette, Marino, Poddie. All. Caneo

Arbitro Fontani di Siena
Espulsi
Ammoniti Del Col (V) Palma (R)- Prezioso (V)
Marcatori 15′ pt Bubas (V) 63′ Emmausso (V) 64′ Granata (R) 77′ Emmausso (V) 79′ Bernardotto (V) 92′ Prezioso (V)
Angoli 2-1
Recupero 1 minut0 pt; 4 minuti st

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.