Esultanza_Rieti_GIA_0315_life

Miracolo Caneo: resuscita il Rieti e si prende il derby, 4-2 alla Viterbese. Seconda vittoria di fila | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI ©

(di Christian Diociaiuti) Un Rieti spietato. Un Rieti con la mentalità vincente. Galvanizzato dal derby. Irriconoscibile. Vittoria amarantoceleste, la seconda di fila: la vittima, stavolta, è la Viterbese. 4-2 allo Scopigno nel turno infrasettimanale e serale nella seconda uscita della nuova gestione (che deve ancora presentarsi del tutto, ma non è escluso che stasera fosse in tribuna). Caneo debutta con una vittoria, resuscita i suoi e poco importa se viene espulso a metà primo tempo. Pezzotti aveva lasciato con un successo, Caneo prende il testimone e tre punti che portano il Rieti a 8 punti (in attesa della penalizzazione) e al secondo successo di fila. Confermata la statistica: tra i professionisti Rieti imbattuto con i cugini della Viterbese. E i tufosi reatini cantano felici: “Non vincete mai”.

STADIO CALDO – In 1000 allo Scopigno per il derby infrasettimanale e serale: 679 paganti (di cui 200 da Viterbo), 246 abbonati e quasi 5000 euro di incasso (donne e bimbi U12 gratis). In tribuna tante facce nuove e scatta la caccia ai proprietari del Rieti: tutti a chiedersi chi fosse quello o quell’altro. Avvistato anche il direttore generale del Frosinone, Ernesto Salvini. In tribuna presenta anche l’ormai ex patron, Riccardo Curci.

ASSETTO – Caneo propone subito il 3-4-3: Addario è la novità in porta; Zanchi, Aquilanti e Granata in difesa; Tiraferri, Palma, Zampa, Esposito a centrocampo mentre De Paoli, Beleck, Marcheggiani vanno in attacco. La Viterbese (con l’ex Svidercoschi e il reatino Pacilli) risponde col 3-4-1-2: Vitali tra i pali; Atanasov, Milillo, Baschirotto in difesa; De Giorgi, Bezziccheri, Bensaja, Errico in difesa; Pacilli dietro a Volpe e Culina.

DUE GOL IN UN MINUTO – Subito Rieti ultra aggressivo. Si nota un cambio di passo. Nel gioco ma soprattutto nella mentalità. E infatti al 5’ amarantocelesti vicini al gol: 5’ Beleck ruba palla a trequarti, fuori di poco dopo aver superato Atanasov. Al minuto 11, sugli sviluppi di un corner, Rieti in vantaggio: Esposito rimette in mezzo, la palla sfila davanti all’area e Beleck facile la mette dentro col piattone sinistro. Viterbese in bambola: in un minuto, Rieti raddoppia. Beleck si lancia a rete, Milillo per togliergli la palla fa un assist a Marcheggiani che da sinistra insacca.

VITERBESE DOVE SEI? – Viterbese in difficoltà, come il reatino gialloblù Pacilli che viene cambiato a metà primo tempo per Palermo. E a ridosso della mezzora, dopo un giallo rimediato nei primi minuti (assieme a Lopez), Caneo viene espulso (rosso diretto), si posiziona in tribuna dietro alla sua panchina. La Viterbese in uno sprazzo d’orgoglio trova il gol con Volpe, a dieci dallo scadere del primo tempo: lancio da centrocampo, Volpe sembra in offside ma l’assistente Lattanzi non alza la bandierina, a tenere in gioco il gialloblù c’è Zanchi. Fendente trasversale e 2-1.

MARCHEGGIANI E DE PAOLI – Quando la Viterbese sembra aver ripreso campo e coraggio, ecco di nuovo Marcheggiani. Offensiva sulla destra, palla che arriva a De Paoli bravo a vedere Marcheggiani solo al limite di sinistra. Scoccata e 3-1 per andare serenissimi. La ripresa inizia al top: 4-1 con De Paoli. Tiro dal limite e palla all’angolo. Al 18’ Volpe vicino al 4-2 e palla di poco alta sulla traversa. Al 35’ annullato, prima che entrasse, il gol di Tounkara, in offside. La gara finisce con il 4-2 di Palermo in mischia in area.

UOMO RIETILIFE – L’Uomo RietiLife è certamente Francesco Marcheggiani: cuore da vendere, doppietta e nuova posizione, largo a sinistra nei tre d’attacco, che sembra calzargli e togliere riferimento alla Viterbese. È l’uomo in più che scala la classifica marcatori.

RIETI-VITERBESE 4-2

MARCATORI Beleck (R) al 11’, Marcheggiani (R) al 12’, Volpe (V) al 34’, Marcheggiani al 44’ p.t.; De Paoli al 2’, Palermo al 40’ s.t.

RIETI (3-4-3) Addario 6; Zanchi 6,5, Aquilanti 6,5, Granata 6 (dal 42’ s.t. Arcaleni); Tiraferri 6,5, Palma 6,5 (dal 30’ s.t. De Sarlo s.v.), Zampa 6,5, Esposito 6,5; De Paoli 7, Beleck 7 (dal 20’ s.t. Guiebre 6), Marcheggiani 7,5. (Lazzari, Pegorin, Sette, Marino, Bellopede, Del Regno, Poddie). All. Caneo 7.

VITERBESE (3-4-1-2) Vitali 5; Atanasov 5, Milillo 5 (dal 1’ s.t. Zanoli 5), Baschirotto 5; De Giorgi 5,5, Bezziccheri 5 (dal 11’ s.t. Simonelli 5), Bensaja 5, Errico 5; Pacilli s.v. (dal 23’ p.t. Palermo 5,5); Volpe 5,5, Culina 5 (dal 1’ s.t. Tounkara 5,5). (Pini, Antezza, Svidercoschi, Maraolo, Urso, Ricci, Molinaro, Bianchi). All. Lopez 5.

ARBITRO Bitonti di Bologna 6

NOTE paganti 679, abbonati 246, incasso di 4915 euro. Espulso il tecnico Caneo al 28’ p.t.; Ammoniti Caneo, Lopez, Tiraferri, Addario, Beleck, Palma, Aquilanti, De Paoli, Marcheggiani, Bensaja. Angoli 2-2.

MIGLIORE Marcheggiani 7,5

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.