Sottopasso_Allagato_Via_Velinia_0721_Life

Comitato Piana: “Il sottopasso di via Velinia? Una spennellata di bianco e via, si allagherà alla prima pioggia”

“Riapre il sottopasso di via Velinia, dopo un mese di chiusura per lavori di consolidamento. Quello che ci riconsegna Rfi è un sottovia più basso di prima, con qualche spennellata di bianco, ma sicuramente pronto ad allagarsi alla prossima pioggia. Siamo sicuri che siano questi interventi strutturali che servono alla città di Rieti e ai reatini?”: la domanda è di Alvise Casciani, Presidente del Comitato Piana Reatina.

“Via Velinia è lì a dimostrare a tutte e a tutti – spiega Casciani – che interventi di consolidamento, seppur necessari per la sicurezza, sono soltanto opere tampone, palliativi, rimedi momentanei, semplici maquillage. Di fatto non sono strategici e non hanno come obiettivo una nuova visione della città e della sua viabilità”.
“In questo contesto si inserisce anche la nuova opera che Rfi e Comune vorrebbero realizzare in Viale Maraini – continua il Presidente del Comitato Piana Reatina – che noi consideriamo devastante e inutile, capace soltanto di creare disagi ai cittadini e di modificare irrimediabilmente, e in peggio, il nostro storico viale. Quelli già esistenti di via Velinia e di Via Fratelli Cervi sconsigliano caldamente di realizzarne un altro proprio nel centro della città”.
“E’ per questo che chiediamo a Rfi di investire realmente a Rieti ed al Comune di sviluppare un PUT che proietti la città al futuro – conclude Casciani – A Rieti e nella provincia servono opere strutturali, decisive per lo sviluppo dei territori. A Rieti non servono opere di maquillage. Per questo chiediamo a Rete Ferroviaria Italiana di prendere in considerare la realizzazione del by pass tra Villa Reatina e il Macelletto, questa sì che sarebbe un’opera innovativa in grado di ridisegnare la viabilità di Rieti, eliminando in un colpo solo il tema dei sottopassi e dei passaggi a livello. Fossilizzarsi invece sul sottopasso in viale Maraini, magari facendo credere che da lì passa lo sviluppo della città, è una panzana che la città e i suoi abitanti non meritano di ascoltare”.

Foto (archivio): RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.