Rete_VdF_GdC2019-3

Da tutto il centro Italia per camminare nella Valle Santa

Natura, cammino, convivialità e gioia, questi i protagonisti di una splendida Giornata del Camminare FederTrek dedicata, nell’anno del turismo lento, ai cammini storico culturali.

Da Roma, Monterotondo, Perugia, nella mattina del 13 ottobre, 150 persone hanno raggiunto la Valle Santa reatina per partecipare alla manifestazione, giunta alla sua ottava edizione. Ad accompagnare i camminatori sulla Via di Francesco sul tratto che va da Poggio Bustone alla Foresta, le guide dell’associazione romana Sentiero Verde, del CAI di Monterotondo e della reatina Animaeacqua, facenti parte della Rete Associativa della Via di Francesco nel Lazio. Insieme al gruppo anche Gigi Bettin, coautore della guida “La Via di Francesco” e Simone Minelli della Piccola Accoglienza Gubbio, organizzazione di volontari che rilascia la credenziale ufficiale della Via ai pellegrini che da tutto il mondo scelgono di partire per il cammino.

Prima tappa al Convento di San Giacomo a Poggio Bustone dove il gruppo, accolto (e benedetto) con simpatia da Frate Renzo, ha cominciato a entrare nello spirito del cammino attraverso il racconto, nel suo contesto storico, della presenza di Francesco d’Assisi in Valle Santa fin dai primi anni della sua missione. I partecipanti, accompagnati da un caldo sole d’ottobre, si sono poi uniti a un secondo gruppo a Cantalice superiore, per proseguire insieme verso il Santuario di San Felice all’Acqua. E qui, accolti dal Vice Priore della Confraternita Maurizio Rossi, hanno avuto modo di ascoltare la storia del sacro edificio dedicato al Santo nativo di Cantalice.

Dopo aver percorso l’ultimo tratto dell’Acquamartina, un po’ più difficoltoso in un percorso comunque ben curato, l’arrivo alla Foresta è stato per i partecipanti particolarmente emozionante: ad esibirsi con gli organetti, vi erano i giovanissimi Roberto e Romolo del gruppo folk Vacuna Sabina. E poi un momento d’incontro con alcuni rappresentanti della Comunità Mondo X ha permesso al foltissimo gruppo di conoscere la profonda esperienza che molti giovani vivono in questo luogo.

Il tratto, tra i più belli della Via di Francesco, fa parte di un itinerario interregionale che attraversa il cuore verde d’Italia, toccando i luoghi più significativi della vita del Santo – La Verna, Assisi, Poggio Bustone, Rieti, Fonte Colombo, Greccio, per arrivare poi fino a Roma. Come gli altri cammini, in questi ultimi anni la Via di Francesco ha conosciuto una forte crescita nel numero di persone che la percorrono. Una diversa modalità di viaggio di conoscenza sempre più apprezzata, per darsi un tempo, quello segnato dal passo, per entrare in contatto con luoghi e comunità attraversate dai cammini..

Foto: Giornata del Camminare 2019 ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.