regione_Lazio

Un’estate di eventi con Regione e Mibac nei territori colpiti dal sisma: “Occasione di rilancio”

Un’estate di eventi con la Regione e il Mibac: proseguono anche quest’anno gli appuntamenti con “Emozioni nel cuore d’Italia”, l’iniziativa promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Regione Lazio che si svolge fino alla fine del mese di luglio 2019 nelle aree laziali colpite dal terremoto.

QUANTI EVENTI: ECCO DOVE – Regione e Mibac propongono un ricco programma di eventi al via da inizio agosto. Musica, teatro, attività all’aria aperta, sagre, degustazioni enogastronomiche e molto altro animeranno i quindici comuni del reatino, ma non solo. Si rinnova un sodalizio solido tra Regione Lazio e MIBAC per valorizzare territori meravigliosi del territorio regionale: Amatrice, Accumoli, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Cittaducale, Castel Sant’Angelo, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti, Rivodutri, sono luoghi intrisi di una ricchezza culturale, naturalistica, paesaggistica di alto pregio, sono zone ferite che hanno molto da raccontare e dove il tempo non si è comunque fermato.

CHE PROPOSTA – Non mancheranno anche quest’anno momenti di incontro e di riflessioni, perché la cultura è un motore di vita potente e fondamentale che la Regione Lazio e il MIBAC vogliono alimentare costantemente con un investimento di 150.000 euro per finanziare le attività che stanno prendendo vita ancora una volta in quei luoghi che, giorno dopo giorno, manifestano importanti segnali di rinascita. Festival di cinema, riscoperta delle tradizioni del passato come la transumanza, mostre, eventi enogastronomici e le famose sagre sono i punti principali di un progetto che lo scorso anno ha visto tra i protagonisti artisti e personaggi celebri del calibro di Ascanio Celestini, Alessandro Baricco e Valeria Solarino.

RILANCIO – I finanziamenti del progetto di Mibac e Regione sono stati assegnati alle realtà che hanno risposto al bando e che avevano come missione specifica quella di sostenere in modo efficace la promozione turistica, ed in particolare con una grande attenzione al turismo sostenibile nei quindici comuni del reatino interessati dal sisma del 24 agosto 2016. Andare a visitare uno di questi quindici comuni del reatino non è soltanto un momento di riscoperta di antichi sapori, tradizioni, di luoghi magici e immersi nella natura, ma è anche un modo per prendere parte concretamente ad una nuova vita e nuove realtà che rinascono più forti e coese di prima. Per tutti coloro che non ci fossero mai stati, è garantito che anche solo una breve gita in quei luoghi sarà un vero e proprio toccasana per corpo, mente e anima.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.