Marcheggiani_GVN_5837_life

Rieti, c’è ancora tanto da fare in campo sul mercato: ko col Frosinone 3-0 a Terminillo | FOTO

Foto: Gianluca VANNICELLI © Terminillo
(di Christian Diociaiuti) Sole, montagna e calcio. Una domenica reatina: Terminillo saluta il ritiro del Frosinone con un’amichevole tra i ciociari e il Rieti, alla sua prima uscita stagionale. Finisce 3-0 per la squadra di Alessandro Nesta, orfana di bomber Federico Dionisi, leggermente infortunato ad un polpaccio. Il Rieti di Alberto Mariani – fortemente imballato dai carichi di lavoro di questi primi giorni di ritiro – cambia volto tra primo e secondo tempo e prova a costruire qualcosa, ma soprattutto cerca una identità di gioco, pur nella difficoltà di dover gestire tanti giocatori in prova insieme ai pochi rimasti rispetto alla scorsa stagione e ai due grandi ex – Marcheggiani e Tirelli – per i quali, praticamente, manca solo l’ufficialità. Più che risultato, da valutare ovviamente c’è stato il modulo: Rieti che parte 4-3-3 e prova diverse soluzioni, tra cui il 4-1-4-1. Grande la sterilità offensiva. Sono pochissime – se non nulle – le palle buone per Marcheggiani; solo un paio di folate nel primo tempo e poco altro nel secondo (spezzettato dai cambi obbligati per vedere tutti in azione), mentre il Frosinone va sul velluto e una volta acquisito il risultato fa attenzione a trame e gioco.

ANALISI – Ovviamente si sente la differenza di categoria, con il Frosinone reduce dalla Serie A e il Rieti da una stagione in C con la corsa alla salvezza chiusa anzitempo. E poi, poco è rimasto del 3-5-2 di Capuano e di quelle pedine a cui il tecnico campano faceva affidamento. Mariani fa di necessità virtù, provando le soluzioni con quel che ha a disposizione. Impossibile non dire che il Rieti debba gettarsi a capofitto nel mercato e trovare alternative in tutti i reparti. Nei 22 a disposizione – aspettando Gondo – molto c’è da registrare e cambiare. Anche perché dei big potrebbe rimanere poco, causa la voglia di andar via di alcuni (vedi Gigli, tentato dalla Casertana) e sulla truppa di giovani c’è tanto da lavorare (e cambiare).

I GOL – Al Frosinone servono 9′ per sbloccare la gara: ci pensa Ariaudo al nono minuto segnando sugli sviluppi di un corner di testa lasciato libero nell’area piccola. Passano tre minuti e Tiraferri commette un fallo da rigore con il penalty realizzato da Daniel Ciofani. Al 19′ autorete del portiere Lazzari, che devia in porta un cross di Ciano. Il Frosinone rallenta, Mariani prova un 4-1-4-1 togliendo De Sarlo per Palma e mettendo l’ex Napoli davanti alla difesa. Bisogna aspettare 40′ per vedere un’offensiva reatina: Marcheggiani trova palla sulla trequarti, Marchi entra ma conclusione debole. La ripresa si gioca a ritmi più bassi sempre con il Frosinone in avanti e col Rieti che le prova tutte, cambiando volto continuamente anche per dare spazio a tutta la panchina. Di chance da gol se ne contano poche e il risultato rimane 3-0.

IL TABELLINO
FROSINONE (4-3-1-2): Bardi (1’ st Iacobucci); Zampano (15’ st Verde), Brighenti, Ariaudo, Tribuzzi; Chibsah (15’ st Paganini), Maiello (15’ st Vitale), Gori (32’ st Errico); Ciano (15’ st Matarese); Citro (26’ st Obleac), Ciofani. A disposizione: Trovato. Allenatore: Nesta
RIETI primo tempo (4-3-3) Lazzari; Tiraferri, Gigli, Granata, Zanchi; Marchi, Tirelli, Bartolotta; Del Regno, Marcheggiani, De Sarlo (30′ Palma)
RIETI secondo tempo (4-1-4-1): Addario; Tirafetti, Bellopede, Granata (29′ Parente), Sette; Palma; Del Regno (9′ Borneti), Arcaleni, Marchi (19′ Fabiani), Bartolotta; Marcheggiani (15′ Principi). Allenatore: Mariani
Arbitro: Forneau di Roma1; assistenti Cangiano e Capaldo di Napoli.
Marcatori: 9’ pt Ariaudo, 13’ pt Ciofani (rig), 19’ pt Lazzari (autogol)
Note: spettatori: 400 circa; angoli: 9-1 per il Frosinone; ammoniti: 44’ pt Marchi, 27’ st Principi

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.