elicottero_vigili_fuoco2

Cgil, Vigili del Fuoco: “L’aeroporto Ciuffelli potrebbe contribuire a risollevare le difficoltà economica della città”

Il Coordinamento Provinciale Cgil Vigili del Fuoco di Rieti, unitamente al Coordinamento Nazionale e Regionale e alla Cgil funzione pubblica, valutano positivamente la dichiarazione resa al “Corriere di Rieti” dall’ingegnere  Guido Parisi (Direttore Centrale per l’Emergenza del Dipartimento Vigili del Fuoco) in merito alle rassicurazioni sul futuro del Nucleo Elicotteri dei Vigili del Fuoco presso l’aeroporto Ciuffelli di Rieti.

“Si conferma la bontà del progetto pensato dalla Cgil rispetto all’aeroporto Ciuffelli di Rieti, e già sottoposto nel corso del 2017 all’allora ingegnere Giuseppe Romano, predecessore dell’Ingegnere Guido Parisi alla guida della Direzione Centrale per l’Emergenza del Dipartimento Vigili del Fuoco. Il progetto infatti prevede oltre che l’individuazione di una sede definitiva dell’Hangar del Reparto Volo Vigili del Fuoco, anche lo sviluppo di tutte le attività collaterali ed innovative inerenti al volo in tema di manutenzione degli elicotteri, del mantenimento delle abilitazioni aeronautiche di piloti e specialisti, degli eli-soccorritori, dei sistemi a pilotaggio remoto o droni, dell’antincendio boschivo” ha ribadito Cgil.

Infatti l’aeroporto di Rieti ben si presta a tale funzione, da sviluppare in maniera sinergica, con le altre realtà già presenti sul sedime del Ciuffelli e relativi al 16 ° Nucleo Elicotteri Carabinieri, alle società di formazione manutenzione aeronautica presenti nel perimetro aeroportuale e cosa importante senza contrasto con le attività del volo a vela. Altresì le sinergie ulteriormente attivabili, riguardano rispetto al nuovo codice di protezione civile, le relazioni tra Corpo Nazionale Vigili del Fuoco e Regione Lazio con particolare riferimento all’attività di soccorso aereo, di formazione delle squadre di terra regionali dedite all’antincendio boschivo o operanti in calamità, senza trascurare le attività di monitoraggio e prevenzione dei rischi con sistemi a pilotaggio remoto.

“In sostanza la Cgil sostiene che intorno all’aeroporto di Rieti, a partire dal Reparto Volo dei Vigili del Fuoco, è possibile sviluppare un sistema integrato legato alle problematiche del volo, istituzionale e privato che puo’ contribuire anche a risollevare in parte le difficoltà economiche della città di Rieti richiamando ulteriori soggetti investitori. Per questo riteniamo che si arrivi presto alla firma di un atto di collaborazione istituzionale tra Vigili del Fuoco, Regione Lazio ed ENAC che costituisca il primo tassello di un interesse comune per lo sviluppo di reciproche attività sul sedime aeroportuale del Ciuffelli Rieti” ha detto la Cgil.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email