Viaggio tra gli alberi monumentali d'Italia: il grande faggio di san Francesco a Rivodutri, in provincia di Rieti

Vicino al Faggio di Rivodutri sarà installata l’opera “Le radici auree”, dell’artista Mariagrazia Potorno

A Rivodutri venerdì 31 maggio, a partire dalle ore 15, viene presentato alla cittadinanza il progetto dell’artista Mariagrazia Pontorno, tra i vincitori del bando della Regione Lazio “Arte sui cammini”. Il bando ha selezionato sette progetti di arte contemporanea, su trentacinque presentati, per la valorizzazione dei cammini della spiritualità: lungo i quattro itinerari regionali (via Francigena nel nord, via Francigena nel sud, Cammino di Francesco, Cammino di Benedetto) gli artisti realizzano installazioni sonore e interattive, sculture e opere di street art in grado di dialogare con il paesaggio naturale e urbano circostante ed esaltarne i valori storici e spirituali.

Le radici auree” è il nome dell’installazione progettata dall’artista Mariagrazia Pontorno e curata della Fondazione Mondo Digitale. L’opera sarà posizionata lungo il percorso che conduce al Faggio di Rivodutri, in provincia di Rieti, di recente censito tra gli alberi monumentali e storica meta di pellegrinaggio spirituale. La leggenda narra infatti che il faggio si modificò geneticamente per proteggere Francesco durante un temporale e che il santo lasciò una impronta sulla roccia lì accanto, ancora oggi venerata. Proprio nel sentiero che porta al Faggio l’artista sta realizzando tre sculture in bronzo che richiamano le contorte radici dell’albero e si confondono lungo la passeggiata, riemergendo qua e là a indicare al pellegrino di aver intrapreso la strada giusta. Assumendo una forma ergonomica, le radici diventeranno anche sedute per dare riposo ai fedeli stanchi in cammino.

Oltre all’artista, interverranno  alla presentazione Fabio Refrigeri, consigliere della Regione Lazio, Barbara Pelagotti, sindaco uscente di Rivodutri e il neo eletto primo cittadino, Michele Paniconi. Parteciperanno bambini della scuola primaria di Rivodutri, presso l’istituto comprensivo Antonio D’Angeli di Cantalice.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.