Delusione_Rafinha_GVN_3377_life

Real, il sogno scudetto si ferma a Genzano: ko 6-1. Pesaro in finale, Rieti contestata | FOTO

Foto: Gianluca Vannicelli © inviato a Genzano di Roma (RM)

(di Martina di Lorenzo) Il Real Rieti dice addio al sogno scudetto per la seconda volta di fila in semifinale. Gara 3 finisce 6-1 per gli ospiti (e la serie di semifinale finisce 3-0 per Pesaro) i tifosi reatini contestano la squadra. Stavolta è Pesaro – che vendica la finale della Coppa di Divisione, vinta proprio da Rieti a casa dell’Italservice – a buttare fuori gli amarantocelesti, a Genzano di Roma. Il PalaCesaroni è il campo di casa scelto da Pietropaoli per giocare gara3, quella casalinga, vista l’impossibilità di usare il PalaMalfatti in questa fase della post season. Presente un folto pubblico “casalingo” (in casa ma in trasferta) a sostenere la squadra di Festuccia (orfana di Nicolodi, infortunato), per riaprire la serie. Proposito che non si avvera e Real che lascia la finale scudetto a Pesaro. Il Real è fuori. Subisce l’Italservice e non passa il turno. Jeffe segna il gol della consolazione, il match finisce 1-6, mentre è show di Borruto.

 

IL MATCH – Vincere o vincere, queste le parole d’ordine per il Real Rieti che dopo le sconfitte di gara 1 e 2, punta tutto sulla terza gara al PalaCesaroni di Genzano.  Non partono bene gli amarantocelesti che vanno sotto di un gol dopo pochi minuti con Taborda che segna su calcio d’angolo. La squadra di Festuccia continua a non entrare in panchina e prende altre due reti: Esposito viene superato in velocità da Borruto che centra la porta, poco dopo di nuovo Borruto che butta in rete il 3-0 da calcio piazzato. L’Italservice assale gli amarantocelesti e segna anche la quarta rete: di nuovo Borruto che lascia indietro Rafinha e tira una bomba che va dritta in porta:  è lo 0-4 che chiude il primo tempo.

PESANTE – Risultato pesante da provare a recuperare nella ripresa. Il Real inizia col passo giusto e Jeffe ribatte ad un bolide di Kakà e la infila in rete. 1-4. Il match procede in equilibrio ma al arriva la quinta rete, ancora Borruto che recupera palla a Jeffe e non trova difficoltà a buttarla in rete approfittando del portiere di movimento. Poco dopo arriva anche la sesta rete che allunga di troppo il passo, Mancuso questa volta, sulla falsa riga della precedente. La partita termina 1-6 al Pala Cesaroni, il Real Rieti rinuncia al sogno scudetto.

CONTESTATO – A fine gara contestazione dei tifosi reatini presenti a Genzano: il pubblico reatino contesta i giocatori e se la riprende soprattutto con Nicolodi, in tribuna in questo match per infortunio. Attesa la reazione del club a fine partita.

IL TABELLINO

REAL RIETI-ITALSERVICE PESARO 1-5 (p.t. 0-4)

REAL RIETI: Putano, Jeffe, Kakà, Alemao, Jefferson, Relandini, Esposito, Stentella, Bucci, Chimanguinho, Pandolfi, Abdala, Aquilini, Rafinha. Allenatore: Festuccia.

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Borruto, Canal, Taborda, Johns, Del Grosso, Tonidandel, Fortini, Honorio, Polidori, Mateus, Borea, Mancuso. Allenatore: Colini.

ARBITRI: Di Guilmi di Vasto, Caracozzi di Foggia, Iannuzzi di Roma 1.

CRONO: Carradori di Roma 1.

RETI: 1’55” Taborda, 9’45”, 11’24”, 18’27” e 14’53”st  Borruto, 0’43”st Jeffe,

NOTE: spettatori 700 circa. Ammoniti: Jefferson, Abdala, Esposito (RR).

Print Friendly, PDF & Email