Jazz

Il jazz incontra la musica classica ed emoziona il foyer del Vespasiano

Successo per la serata dedicata al suggestivo incontro fra jazz ed operistica, nell’ambito dei concerti voluti dal comune di Rieti presso il foyer del teatro Vespasiano. Ad esibirsi, in una suggestiva alchimia fra esecutori e pubblico, il trio “Jazz meets classic” composto dal pianista Alessandro Olori, dal sassofonista Elmar Schäfer e dalla soprano reatina Silvia Costanzi.

Gli spettatori sono stati condotti per mano in un viaggio attraverso il bel canto di Puccini, Mascagni, Catalani, sapientemente rivisitato attraverso il caleidoscopico mondo del Jazz.  Quella di J.M.C. (appunto, Jazz meets Classic) è stata una preziosa occasione per riscoprire il piacere e il gusto dell’improvvisazione in un coacervo di impressioni sonore dove l’elegante compostezza  del canto lirico  si è fusa con  il coinvolgente, sincopato jazz. Il repertorio di Musica Lirica dei grandi Maestri del bel canto italiano è stato così fertile terreno di belle melodie che il Trio ha riarrangiato per questa formazione, contaminandolo con elementi del repertorio jazz.

Un’iniziativa voluta da “Opus Musik”, libera associazione nata a Rieti nel 2014 come risultato di una collaborazione tra due dei musicisti del trio, Elmar Schäfer e Silvia Costanzi appunto, e dall’idea di sviluppare un nuovo concetto di insegnamento che dà la possibilità agli allievi che frequentano i loro corsi di acquisire una approfondita conoscenza musicale. Con loro preziosa la presenza di Egisto Fiori, autore di versi utilizzati in numerosi readings, spettacoli di danza, rappresentazioni teatrali e trasmissioni radiofoniche che ha deliziato la platea declamando versi di poeti famosi come neruda, Di Giacomo Shakespeare. Un successo per il trio, dunque, che fa seguito a quello personale ottenuto dalla soprano reatina Silvia Costanzi nella suggestiva “Serata Puccini” tenutasi sempre presso il foyer del teatro Flavio.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email