aaa

Pronti a colpire tra le case di Santa Rufina, 4 ladri italo-francesi bloccati dai Carabinieri

(da comunicato dei Carabinieri) Durante lo scorso fine settimana, i Carabinieri della compagnia di Cittaducale, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al contrasto dei furti in abitazione, hanno proposto l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio nei confronti di quattro pregiudicati di nazionalità italo-francese che, incapaci di giustificare la loro presenza sul territorio, si aggiravano con fare sospetto in una zona residenziale del comune di Cittaducale, colpita, nei mesi addietro, dal fenomeno criminale dei furti in abitazione.

DA TERAMO – In particolare i Carabinieri dell’aliquota radiomobile, nel corso di uno specifico servizio di controllo del territorio,  hanno notato a Santa Rufina una piccola utilitaria con targa francese e vetri oscurati, che si aggirava, quasi a passo d’uomo, tra le abitazioni della zona residenziale. Immediatamente è stato bloccato il conducente del veicolo che, comunque, alla vista dei militari ha tentato di eludere il controllo rallentando la marcia e svoltando velocemente in una traversa secondaria.  I Carabinieri, all’esito del controllo, hanno avuto modo di accertare che all’interno del autovettura vi erano quattro cittadini di nazionalità italo-francese, una coppia di circa 45 anni ed un’altra di circa 25 anni, residenti in Francia, ma di fatto  domiciliati nella provincia di Teramo, gravati da precedenti specifici per furto in abitazione, rapina e ricettazione. I quattro non sono stati in grado di giustificare la loro presenza sul posto. Da un attento controllo del veicolo è emerso che  nel portabagagli erano stati occultate diverse armi da taglio ed arnesi atti allo scasso.  Inoltre nelle disponibilità dei quattro è stata rinvenuta anche una modica quantità di hashish che hanno dichiarato di detenere per uso personale.

DENUNCE – I predetti, quindi, sono stati immediatamente identificati e denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rieti per il reato di porto ingiustificato di grimaldelli e arnesi da scasso ed il solo conducente dell’autovettura per guida senza patente e rifiuto di sottoporsi ad accertamenti sanitari per verificare l’eventuale guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti.  Contestualmente i pregiudicati sono stati proposti alla competente autorità amministrativa per l’applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal comune di Cittaducale.

Foto: Carabinieri ©

Print Friendly, PDF & Email