simone_petrangeliFRA_2469_

“Alla Ricci la caldaia fa capricci da settimane, dovevate intervenire”: minoranza contro Cicchetti

“Nemmeno la Befana è riuscita nel miracolo! Il nuovo anno, infatti, non ha portato, alla nuova amministrazione, quel minimo di buon senso e di capacità per governare“. È la nota molto polemica nei confronti del Comune di Rieti inviata dal gruppo consiliare di minoranza Rieti Città Futura a firma dei consiglieri Simone Petrangeli, Alessio Angelucci, Elena Leonardi e Mauro Rossi. Il riferimento è al “gelo” nella scuola media Angelo Maria Ricci (leggi – genitori infuriati) che ha costretto molti genitori ad andare a riprendere i figli a metà mattinata, nella giornata di riapertura dopo le festività natalizie.

FANTOMATICA FONDAZIONE – “La riapertura delle scuole – prosegue Rieti Città Futura – ha visto un ritorno al gelo per gli studenti della Angelo Maria Ricci, dove la caldaia fa ormai i capricci da molte settimane, tempo che sarebbe bastato a chiunque per sistemare il problema, mentre il Comune non vi è riuscito nemmeno approfittando della chiusura di due settimane per le vacanza natalizie. Ormai l’insipienza di questi amministratori è tale che quotidianamente emergono problemi, mentre altri si trascinano ormai da mesi. Oltre il senso di sconforto, esprimiamo la nostra solidarietà ai giovani studenti ai docenti e collaboratori e alla Dirigente Scolastica Dott.ssa Testa, costretti a lavorare in condizioni impossibili. Forse, l’illusione che una fantomatica fondazione potesse risolvere i problemi dell’edilizia scolastica con la costruzione di nuovi edifici, ha fatto credere che la stessa si potesse occupare anche della manutenzione di quelli già esistenti!”.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email