IMG-20181122-WA0051

Da Bevagna e Fiume Veneto per aiutare imprenditore di Posta: donati 3700 euro

Il sisma che nel 2016 ha colpito il Centro Italia ha generato forme di solidarietà dal basso, silenziose ma determinate a portare un po’ di luce nonostante le inevitabili difficoltà.

Tra questi il Progetto “Fratellanza, nato due anni fa, grazie all’iniziativa di due amici ristoratori: Enza Saraniti e Federico Mariutti, titolari rispettivamente de “La Trattoria di Oscar” a Bevagna e dell’ ”Osteria Turlonia” a Fiume Veneto e dei loro affezionati clienti. La distanza geografica non ha impedito di unire le forze per una raccolta fondi finalizzata a sostenere, anche in minima parte, chi con il terremoto ha perso tutto. Come il giovanissimo imprenditore Sacha Foffo, a cui ieri è stato consegnato un contributo di 3.704 euro necessario per consolidare la struttura che ha accolto il suo bar tabacchi “I Soliti” sito a Posta, a due passi da Amatrice.

“Io e Federico – afferma Enza Saraniti – siamo convinti che, in questo periodo storico, la parola che deve accomunare tutti sia la fratellanza, lo spirito di condivisione e la non indifferenza tutti i giorni, non solo quando purtroppo accadono queste cose”. Per questo motivoSAE 112 di Termoli, che è stata scelta per la gestione e consegna del finanziamento, ha scelto di incidere sulla targa che è stata affissa, una frase che costituisce un invito: “Per riaccendere la speranza e la fiducia nel prossimo“.

Foto: SAE 112 ©

Print Friendly, PDF & Email