Home / Archivio / Addio Checco Cerafogli, storica “guardia” della Texas
cerafogli3

Addio Checco Cerafogli, storica “guardia” della Texas

È morto Quartino “Checco” Cerafogli, storico metronotte o “guardia” ai tempi della Texas Instruments al Nucleo Industriale. Conosciutissimo in città proprio per il suo impiego, era conosciuto e ben voluto da tantissimi in città. Cerafogli aveva 93 anni. I funerali domani alle 15 a Campoloniano.

RietiLife porge le più sentite condoglianze alle famiglie Cerafogli e Casciani. 

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del nipote, Alberto. 

Caro nonno,

non mi piace farmi compatire, soprattutto tramite i social , lo sto facendo per te, perché ritengo sia giusto far sapere a tutte quelle persone che ti volevano bene e che ti apprezzavano per quello che eri, che Nonno Cerafogli se né andato, ci ha lasciato. Qualcuno sicuramente vorrà darti l’ultimo saluto, chi sarà impossibilitato a venire al tuo funerale, ti ricorderà con una preghiera: resta il fatto che voglio renderlo pubblico perché sono e sarò sempre orgoglioso di te grande Nonno. Quante ne abbiamo fatte insieme, quante risate, nessuno di noi avrebbe mai voluto che questo giorno arrivasse e che saremmo stati qui a ricordare insieme la bella persona che sei, il tuo coraggio e la tua determinazione, il tuo entusiasmo e la tua forza, la tua grinta e la tua allegria, infine – ma non per importanza – la tua generosità e il tuo altruismo. Nessuno avrebbe mai pensato insomma che saresti mai diventato un angelo, in fondo tutti noi pensavamo che fossi diventato invincibile.

Tutti ricordiamo quanto fosse bello il tuo sorriso e quanto rassicuranti fossero le tue parole; tutti ti abbiamo conosciuto come un grande amico, un uomo senza malizia e con tanta voglia di costruire per se e per gli altri; tutti insomma sappiamo chi eri e cosa sei diventato, la tua passione dei fuochi d’artificio che ci hai trasmesso a tuo genero (era come un figlio per te) Amaranto e a me. Un po’ siamo gelosi: chissà dove sarai adesso e chissà chi potrà gioire assieme a te, guardarti negli occhi e farsi una fragorosa risata. Siamo gelosi perché noi potremo guardarti solo in foto, non potremo più abbracciarti e tutto quello che resta di te è racchiuso nei nostri ricordi.

I tuoi figli, che hai cresciuto quasi da solo, sono lo specchio della tua forza e della generosità che ti ha reso un padre unico un nonno eccezionale ed un bisnonno amatissimo.

Ogni luogo da te frequentato, ogni persona che ti ha conosciuto ti ricorda per la tua natura, sempre pronta ad offrire piuttosto che chiedere. La tua vita, come a pochi accade, ha lasciato un segno nei cuori di coloro che hanno avuto la fortuna di viverti, di vivere una parte della propria vita insieme a te.

Il tuo viaggio ti porta di nuovo dalla tua amata… che ti aspetta per proseguire insieme la tua vita nell’infinito.

Ciao Nonno, salutami il mio Piccolo Angelo.

Foto: RietiLife ©

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*