Home / Archivio / Dal campo greco di Idomeni a Cittareale, la mostra sul dramma dei profughi
cittareale_veduta_aerea_1

Dal campo greco di Idomeni a Cittareale, la mostra sul dramma dei profughi

Un appuntamento di grande significato: dal 12 al 19 novembre 2017 le foto e il video del Nucleo di Documentazione della Croce Viola che compongono la mostra “Ai confini dell’accoglienza” sui profughi della Siria saranno esposte a Cittareale, nella tensostruttura in località Ricci.

Immagini di volti, sguardi, scene familiari ed un filmato su distruzioni della guerra, bombardamenti, città fantasma, campi profughi e tende di fortuna, di oltre diecimila persone in difficili condizioni igienico-sanitarie al confine tra la Grecia e la Macedonia.

L’esposizione ha il patrocinio delle Pubbliche Assistenze della Toscana, del Consiglio Regionale della Toscana, del Comune di Sesto Fiorentino, dell’Anci Toscana e del Parlamento degli Studenti e con il contributo di Unicoop Firenze, organizzata dal Nucleo Documentazione della Croce Viola, in collaborazione con Mu.MA e Cooperativa Solidarietà e Lavoro.

 Idomeni è un villaggio in Grecia, presso il confine con la Repubblica di Macedonia e la mostra è il racconto del viaggio della Croce Viola e dei profughi siriani incontrati al confine greco-macedone nel 2016. La Croce Viola ha scelto Cittareale, comune colpito dal sisma e nel quale è stato inaugurato lo scorso 11 novembre l’ambulatorio e la farmacia, proprio grazie all’impegno anche della Croce Viola di Sesto Fiorentino.

“Una mostra – spiega Davide Costa, responsabile del Nucleo Documentazione della Croce Viola – che abbiamo realizzato con l’intento di raccontare la situazione che abbiamo visto nella primavera del 2016 al confine greco-macedone in quello che è stato definito da più parti un vero e proprio inferno contemporaneo. Il nostro gruppo è arrivato a Idomeni proprio nei giorni in cui il governo greco aveva deciso di iniziare lo smantellamento del campo e abbiamo così assistito alle operazioni di trasferimento di parte dei profughi”.

Un’esperienza forte anche per il gruppo toscano, che pure è abituato a situazioni difficili: il Nucleo Documentazione della Pubblica Assistenza di Sesto Fiorentino è infatti composto da giornalisti, fotografi e tecnici di protezione civile e si occupa di testimoniare proprio le situazioni di emergenza. Negli ultimi mesi il gruppo è stato più volte nelle aree colpite dal terremoto del centro Italia per fare documentazione per conto delle Pubbliche Assistenze toscane.

“Per noi è un onore ospitare questa mostra -spiega il sindaco di Cittareale Francesco Nelli – la Croce Viola di Sesto Fiorentino e la Toscana, che abbiamo imparato a conoscere sia nei momenti dell’emergenza che in quelli della ricostruzione, sono delle belle realtà che dimostrano quanto la solidarietà e l’aiuto reciproco possano far ripartire i nostri territori”.

L’esposizione è già stata allestita in varie località. Nei prossimi mesi farà tappa al Brennero, a Torino, a Napoli e in Sicilia, mentre a fine gennaio sarà a Bruxelles al Parlamento Europeo.

Foto: (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*