regione_lazio_02_life

Vertenza Cup e ammininistrativi Asl: presidio sindacale in Regione domani

“Nella giornata del 12 ottobre l’incontro tra le organizzazioni sindacali la Regione Lazio si è concluso senza la condivisione precisa e rassicurante di un percorso per la risoluzione della vertenza dei lavoratori dei servizi Cup e dei servizi Amministrativi nelle Asl, esternalizzati a Cooperative e Società che saranno oggetto di un cambio di appalto con taglio dei livelli occupazionali e salariali del personale con importanti ricadute sui servizi erogati ai
cittadini”. Lo scrivono  Cgil Fp, Filcams Cgil, Cisl Fp, Cisl Fisascat, Uil Fpl del Lazio.

“Nonostante la conferma degli impegni già precedentemente assunti e la conferma dell’esistenza delle risorse economiche destinate ai servizi in argomento da parte della Regione Lazio, non è stato possibile condividere un percorso che dia certezza dei tempi di risoluzione della vertenza. Tale elemento – fondamentale per i lavoratori coinvolti nell’imminente cambio appalto – rappresenta la condizione per il raggiungimento degli obiettivi” aggiungono  Cgil Fp, Filcams Cgil, Cisl Fp, Cisl Fisascat, Uil Fpl del Lazio.
“Le organizzazioni sindacali richiedono con forza che vengano individuati strumenti e modalità atti a salvaguardare i livelli occupazionali e retributivi del personale. Giudicando pertanto inconsistenti ed evanescenti le garanzie poste dalla Regione Lazio a tutela del personale coinvolto e la totale mancanza di volontà di circoscrivere temporalmente la conclusione della vertenza ad una fase precedente di aggiudicazione definitiva dei servizi ai nuovi Enti Gestori, le Organizzazioni sindacali si trovano costrette a proseguire la mobilitazione del personale che vedrà come primo momento la conferma del presidio presso la sede della Regione Lazio in data lunedì 16 ottobre” concludono  Cgil Fp, Filcams Cgil, Cisl Fp, Cisl Fisascat, Uil Fpl del Lazio.

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email