WhatsApp Image 2017-02-06 at 19.28.196

La scuola Aldo Moro di Passo Corese guarda al Polo della Logistica / IL CONVEGNO

Aspettando l’evento del prossimo 10 febbraio, quando alla presenza del Ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio e del numero di due di Amazon Italia Roy Perticucci si celebrerà la “posa della prima pietra” del nuovo centro di distribuzione di Passo Corese, lo scorso sabato si è tenuto un interesse convegno sul futuro dell’area Sabina presso l’IIS “Statista Aldo Moro”.

In occasione dell’Open Day della scuola coresina infatti, l’Amministrazione Comunale di Fara in Sabina e WhatsApp Image 2017-02-06 at 19.28.19la stessa istituzione scolastica hanno dato vita ad un’interessante e costruttiva tavola rotonda sul delicato tema del nascente rapporto di collaborazione con il polo della logistica. Il dibattito è stato moderato da Patrizia Tozi, vicaria del Dirigente Scolastico, la quale dopo aver cortesemente presentato gli ospiti ed i relatori, ha introdotto le principali tematiche relativa alla giornata denominata “#ioscelgoAldoMoro”. Il confronto ha poi visto l’intervento, molto atteso, del sindaco di Fara in Sabina, Davide Basilicata, che ha ripercorso brevemente il processo che ha portato alla nascita del polo della logistica di Passo Corese, con il quale si presume cambierà il volto di questa area, trasformandola da zona prevalentemente agricola a zona a vocazione prettamente terziaria beneficiando della sua strategia posizione geografica.

Il sindaco, assicurando che vi sarà grande attenzione al territorio da parte delle aziende che si stanno insediando nel Polo, ha esortato l’istituzione scolastica a collaborare fattivamente con esse sia per organizzare percorsi relativi all’alternanza scuola-lavoro sia in chiave di orientamento verso il mondo del lavoro. Il dibattito è stato animato anche dall’intervento dell’assessore alle attività produttive del comune di Fara in Sabina Marco Marinangeli, che anche da ex alunno dell’IIS “Statista Aldo Moro”, ha ribadito l’importanza della scuola nel processo di crescita e di formazione delle giovani generazioni e del legame che necessariamente si deve creare tra l’istituzione stessa e il mondo del lavoro.

In particolare, l’assessore ha posto l’accento sulla situazione del territorio di Fara in Sabina, ritenuto particolarmente vivace dal punto di vista economico per la presenza di oltre mille aziende attive, di cui oltre duecento aziende agricole. Il confronto si è poi concluso con gli interventi dei docenti della scuola coresina che hanno presentato ai presenti, oltre ai corsi di studio dell’istituzione, i primi progetti e le prime iniziative messe in cantiere per dare vita già dai prossimi mesi ad una forte partnership con le aziende che operano nell’ambizioso polo della logistica sabino. Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email