terremoto_amatrice_zona_rossa_gvn_8594_life

A scuola di resilienza. Apprendere e insegnare dopo una catastrofe: il corso per docenti e assistenti sociali

Partirà a breve, il 9 novembre presso la Sala Polifunzionale Ater di Villa Reatina a Rieti, il Corso di Formazione “A scuola di resilienza. Apprendere e insegnare dopo una catastrofe” per insegnanti, educatori, psicologi e operatori sociali del reatino.

Il Corso, coordinato dal Prof. Alessandro Vaccarelli dell’Università dell’Aquila, è stato programmato come azione specifica del Progetto Velino for Children, la risposta che il territorio della valle del Velino, per il tramite della VI Comunità Montana, in partenariato con altre istituzioni (Comune di Rieti, Ufficio Scolastico Provinciale, Università dell’Aquila, Caritas), ha dato al terremoto del 24 agosto e al nuovo recente sciame sismico. Straordinario il numero delle adesioni, con più di 240 iscritti. Gli organizzatori dovranno pertanto duplicare il percorso formativo, per consentire a tutti gli iscritti di partecipare.

Durante la prima giornata, il pedagogista Alessandro Vaccarelli e la geografa Lina Calandra, entrambi dell’Università dell’Aquila, parleranno di individui e comunità nelle situazioni di crisi e catastrofe e, dunque, di resilienza, di educazione, di territorio. A salutare l’iniziativa, interverranno l’assessore alle Politiche Socio-sanitarie del Comune di Rieti, Stefania Mariantoni, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Giovanni Lorenzini, la vice presidente della Comunità Montana del Velino, Maria Antonietta Di Gaspare.

Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email