Home / Archivio / Amatrice, gli regalano una casa in legno ma “va rimossa, è abusiva” / VIDEO
senza-titolo-1

Amatrice, gli regalano una casa in legno ma “va rimossa, è abusiva” / VIDEO

Arriva l’inverno è nelle zone colpite dal sisma una casa è il sogno di chi ha perso tutto. Una casa, per molti, significherebbe non solo rimanere nella propria terra, ma anche di continuare a lavorare. È il caso della famiglia di Antonio, Rita e Gianluca Guerrini che a Faizzone (Amatrice) fanno gli agricoltori e allevatori e che hanno visto realizzarsi il loro sogno dopo il sisma: dopo aver perso la casa, un’associazione di Cittareale LEGGI gli ha permesso di entrare in possesso di una casa in legno. Non una tenda, una casa vera. Costata 10mila euro, è stata una vera manna dal cielo per la famiglia Guerrini, che l’ha piazzata vicino alle macerie della vecchia casa e alla stalla, anch’essa distrutta.

Peccato però che la struttura sia per la burocrazia, abusiva: la casa deve esser smontata o scatterà la denuncia per abuso edilizio. “Mi arriva un aiuto, devo rifiutarlo?”, si chiede Gianluca: che aggiunge “è venuto il geometra del Comune a fare le foto, ma spero si rendano conto di quanto stanno facendo”.

Le casette autorizzate sono solo quelle della Protezione Civile. E chi di dovere costringe la famiglia di Accumoli a buttare il regalo e ad attendere quelle messe a disposizione dal governo. Peccato che arriveranno solo a Pasqua.

Dal minuto 18 circa il servizio dedicato alla famiglia GuerriniIL VIDEO DEL TG5

Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email