premio_letterario_mas_7621_life

Premio Letterario, vince la coppia Toffanello-Pistaccchio con “L’estate del cane bambino” / Premiati da Sepúlveda

(di Sabrina Vecchi) Conclusa ieri sera con una serata di gala al Teatro Flavio Vespasiano l’ottava edizione del Premio Letterario Città di Rieti. Per la prima volta nella storia della manifestazione, a vincere sono stati una coppia di scrittori, Laura Toffanello e Mauro Pistacchio, con il romanzo scritto a quattro mani “L’estate del cane bambino” edito 66thand2nd.

Presenti alla serata tutti i finalisti in gara, Lorenzo Marone con “La tentazione di essere felici” per Longanesi, Gioacchino Criaco con “Il Saltozoppo” edito Feltrinelli, Romana Petri con “Le serenate del ciclone” per Neri Pozza e Marco Marsullo – acclamatissimo dai giovanissimi – con “I miei genitori non hanno figli” di Einaudi.

Ma com’era facilmente prevedibile vista la fama internazionale, i riflettori sono stati tutti per l’ospite d’onore della serata Luis  Sepúlveda, che ha premiato i vincitori e ricevuto una targa ricordo dal sindaco di Rieti Simone Petrangeli come maestro di impegno civile. Soddisfatti dello svolgimento di questa edizione del Premio l’assessore alla cultura del comune di Rieti Annamaria Massimi e la direttrice della biblioteca Paroniana  Gabriella Gianni che si dicono particolarmente soddisfatte anche dell’esperimento di aver coinvolto nel concorso come giurati alcuni detenuti della casa circondariale di Rieti. Serata gradevole con intermezzi musicali a cura del Musì Trio ad intrattenere il numeroso pubblico durante il conteggio dei voti dei giurati. La manifestazione  è stata inquadrata in una sorta di collegamento ideale tra Rieti e Farfa, dove dal 16 al 18 settembre si terrà la Fiera dell’Editoria Indipendente Liberi sulla Carta con ospiti di pregio come tra gli altri Nanni Moretti e Giorgio Tirabassi.

Foto: Massimo RENZI ©

 

Print Friendly, PDF & Email