Blitz_Area_Banca_Etruria_4556_Life

+++FLASH+++ STRISCIONE SULLA FILIALE REATINA DI BANCA ETRURIA: “VERGOGNA” / BLITZ DI AZIONE NAZIONALE

Blitz di Azione Nazionale alla filiale di Banca Etruria, in via dei Pini a Rieti. Sotto gli occhi di alcuni curiosi, i militanti guidati da Chicco Costini, hanno affisso uno striscione che recitava “I risparmiatori muoiono, le banche ingrassano. Governo Vergogna. Azione Nazionale”. Costini, subito dopo aver affisso lo striscione davanti all’ingresso di Banca Etruria ha dichiarato: “Il Governo salva le banche e conferma di fare i soli interessi della finanza”. Subito dopo il blitz dei militanti di Azione Nazionale, sul posto, la Polizia che ha rimosso lo striscione e raccolto le testimonianze. “Quanto è avvenuto – ha dichiarato Chicco Costini, portavoce di Azione Nazionale Rieti – dimostra l’assoluta carenza dei meccanismi di sorveglianza e garanzia del risparmio. Piccoli risparmiatori, pensionati, commercianti hanno visto in un attimo volatilizzarsi i sacrifici di una vita in conseguenza di giochi incomprensibili di banchieri e speculatori. L’arroganza dimostrata dal Renzi e dal ministro Boschi, direttamente coinvolta avendo la sua famiglia con ruoli ed interessi pesanti proprio in Banca Etruria, dimostra come il vero azionista di maggioranza dell’attuale esecutivo sia la grande finanza speculativa, il cui unico fine è il guadagno di pochi senza nessun rispetto per il popolo. La totale assenza di controlli preventivi che potessero impedire a persone sprovvedute di essere ingannate da banchieri senza scrupoli, dimostra come il modello di governance del sistema bancario italiano sia del tutto insufficiente ed inadeguato. Per questo Azione Nazionale chiede le dimissioni del ministro Boschi e del presidente di Banca d’Italia Visco, principali responsabili di quanto è avvenuto. I risparmiatori muoiono, le banche ingrassano, questa la realtà del nostro paese grazie alla sinistra di lotta e guadagno”. Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email