MICCADEI2

MICCADEI SI DIMETTE DA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO

Dopo mesi di assedio da parte della maggioranza consiliare, il consigliere comunale Simone Miccadei si è dimesso da presidente della commissione Bilancio. Queste le parole con cui ha annunciato le dimissioni.

“Questa mattina su convocazione del Presidente del Consiglio Comunale,  si è riunita la commissione lavoro e sanità allo scopo di nominarne il nuovo presidente. Il sottoscritto coerentemente ha ritenuto di astenersi dalla votazione poiché l’indicazione sulla nuova nomina, ricadente sul Consigliere Emanuele Donati, non è stata frutto di un accordo condiviso dalla maggioranza  e soprattutto non è stata inserita nel progetto di rimodulazione delle presidenze di commissione  tanto annunciato e tanto desiderato da alcuni pezzi della maggioranza, rimodulazione alla quale peraltro  lo scrivente non si è mai sottratto in nessuna sede”.

“Il problema della commissione odierna, se così doveva essere risolto,  poteva trovare soluzione  subito, non appena il posto si era reso vacante, nominando il consigliere comunale Emanuele Donati che aveva rivendicato da tempo una posizione di Alleanza per Rieti in seno alle commissioni consiliari. Non comprendo la ragione per la quale parte della maggioranza, per mesi,  abbia sentito il bisogno di tirare in ballo l’importanza della  rimodulazione delle commissioni al fine di  dare la giusta rappresentatività  a tutti i gruppi consiliari  se poi alla fine , come sempre, ci si è accontentati di riempire una piccola casella vuota”.

“Allora devo dedurre che tutta la polemica legata alle mie dimissioni da presidente della commissione bilancio, considerate da una  parte della maggioranza  imprescindibili affinchè tutte le altre commissioni potessero tornare a lavorare alacremente, fosse in realtà funzionale al raggiungimento di un unico scopo: eliminare una persona scomoda e considerata da sempre, da alcuni,  una minoranza etnica”.

“Ne prendo atto amaramente e con coerenza e dignità oggi ho rassegnato le mie dimissioni da presidente della commissione bilancio poiché non intendo continuare a costituire un alibi per mascherare l’incapacità di altri a  raggiungere i risultati che la città si attende. Da oggi, spero che i temi del crono programma tanto annunciato, mai pubblicato e tanto meno in questi mesi realizzato, vengano discussi all’interno delle rispettive commissioni per approdare in Consiglio Comunale al fine di dare risposta alle esigenze improcrastinabili della città. Continuerò a vigilare nel mio ruolo di consigliere comunale di maggioranza  perché così hanno voluto i cittadini che mi hanno eletto e sarò da pungolo all’Amministrazione per il bene della collettività”. Foto: RietiLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email