Autobotte_Vigili_Fuoco_4342A_life

VIGILI DEL FUOCO, IL 27 MARZO L’INAUGURAZIONE DEL DISTACCAMENTO DI POGGIO MIRTETO

Venerdì 27 marzo verrà inaugurato il Distaccamento Permanente dei Vigili del Fuoco di Poggio Mirteto al Centro Polivalente della Bassa Sabina. “La data del 27 marzo – spiega la Cgil, che in una lunga nota ripercorre la storia del distaccamento – è il proficuo risultato di un lavoro metodico compiuto nel tempo, l’espressione totale della consapevolezza di chi sa ciò che vuole nel rispetto delle regole con l’assertivita e la costanza di chi tutela il cittadino; l’apertura della sede dei Vigili del Fuoco  a Poggio Mirteto è ormai arrivata, le opere edilizie presso il il Centro Polivalente della Bassa Sabina di Poggio Mirteto Scalo sono giunte al termine ed i Vigili Del Fuoco sono pronti. La notizia ci riempie di soddisfazione. La Cgil, è l’organizzazione sindacale da sempre impegnata nella vertenza che riguarda il potenziamenmto del servizio offerto dai Vigili del Fuoco a Rieti, ed è orgogliosa di aver raggiunto dopo 17 anni di lotte e rivendicazioni, un traguardo in cui all’epoca pochi credevano. Il Coordinamento Provinciale Cgil Vigili del  Fuoco di Rieti e la Cgil Funzione Pubblica Territoriale sono  stati  impegnati fin dal 1998,  per l’apertura di una sede di servizio dei Vigili del Fuoco in Sabina ed una conseguente attenta iniziativa sindacale svolta nel corso di questi anni,  oggi  ha consentito di attivare un Dispositivo di Soccorso, in linea con gli standard europei che rispetti il diritto degli abitanti del territorio Sabino ad essere soccorsi in tempi accetabili, anticipando inoltre,  il concetto di economicità e razionalizzazione  della spesa pubblica, visto che nel polo della Bassa Sabina saranno ospitati oltre che i Vigili del Fuoco, anche i Volontari di Protezione Civile e un equipaggio dell’Ares 118. Con la firma del decreto istitutivo per l’apertura del distaccamento di Poggio Mirteto, il Comando di Rieti, ha ottenuto a luglio 2014 l’aumento di organico di vigili permanenti, necessario per  la funzionalità del distaccamento,  dando sindacalmente certezza al  futuro lavorativo di  oltre 30 giovani pompieri. Altresì con il prossimo decreto di adeguamento dell’organico Nazionale del Corpo dei Vigili del Fuoco, saranno assegnati in tempi successivi ulteriori Vigili Permanenti nonchè il personale Capo Squadra e Capo reparto. Complessivamente grazie al lavoro svolto negli anni  dalla Cgil e anche  dalle altre organizzazioni sindacali confederali che unitariamente e singolarmente si sono attivate,  il Comando di Rieti dal 2003, anno di apertura del Distaccamento di Posta è passato dagli allora 84 operativi, agli  attuali 100 ed arriverà nel prossimo futuro a circa 150 con un incremento pari al 80%, dato che rappresenta un risultato indubbiamente positivo se solo si pensa ai tagli di spesa avvenuti recentemente nella pubblica amministrazione. La Cgil, intende riconoscere i meriti a coloro che con il loro impegno politico hanno consentito che tutto cio’ potesse avvenire ed in particolare l’On. Fabio Melilli e l’On. Fabio Refrigeri, che da Presidente della Provincia di Rieti uno, e da  Sindaco di Poggio Mirteto l’altro, oggi  rispettivamente Deputato della Republica e l’altro Assessore Regionale, hanno seguito politicamente la vertenza del distaccamento di Poggio Mirteto e ne hanno consentito la positiva soluzione.  Oggi possiamo affermare che i cittadini di Rieti possono contare sulla presenza dei Vigili del Fuoco nel territorio provinciale organizzati su due partenze in sede centrale a Rieti, una  partenza a Poggio Mirteto e una a Posta, con una organizzazione H 24, in grado di soddisfare le richieste di soccorso della quasi totalità della  popolazione in un tempo di 20 minuti conforme alle direttive europee in materia.  Per la Cgil è un grande traguardo, ma sicuramente  non l’ultimo”. Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email