MAREMMANI35

I PASTORI MAREMMANI-ABRUZZESI INVADONO PALAZZO DOSI / IL CONVEGNO

(di Matteo Carrozzoni) Un’arca di Noé carica di bianchi cani da pastore è sbarcata a Rieti a Palazzo Dosi, tra l’entusiasmo di adulti e bambini. L’incontro dal titolo “Il pastore Maremmano-Abruzzese, il cane di cui scrisse Marco Terenzio Varrone” è stato organizzato dalla Sabina Universitas e dal CPMA, circolo per la promozione di questa utile ed antica razza canina di origine italiana, in collaborazione con Enci e Regione Lazio. Tantissimi esemplari, cuccioli e adulti, presenti nelle sale dell’antico palazzo istituzionale si sono lasciati ammirare e accarezzare dai numerosi presenti e dalle scolaresche che hanno riempito la sala conferenze della Provincia di Rieti, sede dell’università locale, dove il direttore nonché consigliere regionale Daniele Mitolo ha fatto gli onori di casa.

Durante il convegno è stato proiettato un coinvolgente documentario su origini, sviluppo, recupero e attitudini di questo guardiano di greggi appenninico e presentato il libro “Un cane in famiglia” di Maria Luisa Cocozza, giornalista del Tg5 che cura la rubrica sugli animali “L’Arca di Noé”. Ad accompagnare la nota giornalista televisiva lo zoologo ed esploratore reatino Roberto “Bob” Palozzi, autore di numerosi documentari per Rai e Mediaset, che tra le tante passioni, tra cui appunto la disciplina che del Bob che, oltre ad attribuirgli il nomignolo, lo ha anche visto azzurro ai campionati del mondo, coltiva anche quella della razza canina Maremmano-Abruzzese, della quale possiede alcuni splendidi esemplari.

Gli eventi principali della mattinata all’insegna del poderoso e tenace animale, molto presente nelle nostre terre, saranno trasmessi in un servizio della rubrica “L’Arca di Noé” che andrà in onda nei prossimi giorni durante il Tg5. Foto: Carrozzoni ©

Print Friendly, PDF & Email