Spizzichini_NPC_Rieti_0311_Life

BASKET, LA NPC RITROVA LA VITTORIA CON CASSINO: FINISCE 84-65 / FOTOGALLERY-1

Per la diciassettesima giornata di campionato, quarta del girone di ritorno, la Prometeo Estra Rieti ospita in casa la BPC Virtus Cassino. la gara si chiude 84-65 per gli amarantocelesti. Per Rieti è necessario vincere per mantenersi ai posti alti della classifica e Cassino, appena rinforzata dall’innesto di Dri, vuole approfittare del momento delicato di Rieti, priva ancora di Benedusi, per conquistare due punti prestigiosi. LA GARA Nello starting five Nunzi schiera: Stanic, Iannone, Granato, Rosignoli e Spizzichini. Coach Vettese risponde con: Castelluccia, Vergara, Colonnelli, Dri e Salzillo. Iannone apre le danze, andando subito a segno da due, mentre comincia con un atto di fair play la partita di Cassino, grazie all’ammissione di Vergara di aver toccato per ultimo la palla andata fuori ed ingiustamente assegnata agli ospiti. Iannone va di nuovo a segno prima che arrivi il primo canestro di Cassino. Poi è il momento di Spizzichini e con il libero di Stanic Rieti ha già scavato un piccolo solco che si approfondisce con la successiva bomba di Iannone (10-2 a 5:14). Rieti è energica e aggressiva, va a canestro ancora con Spizzichini e Granato e quando mancano 3:11 siamo 17-6. Cassino non può nulla ora contro questa Prometeo che in un amen si porta avanti di quasi 20 lunghezze e chiude il quarto 26-8. E’ nel secondo periodo che Cassino tenta una reazione: con Ingrosso e Sgobba si porta a -14, ma Rieti è cinica e Spizzichini e Granato ristabiliscono subito le distanze (33-14 a 6:25).  Il coro degli Old Fans suona la carica dai distinti e Giampaoli non perde l’occasione di recuperare palla e segnare in contropiede. I due punti successivi di Rosignoli consegnano a Rieti il massimo vantaggio +21(37-16 a 5:02). Con qualche bella giocata, Cassino riesce sul finale del periodo ad accorciare un pochino le distanze. Il periodo finisce 41-27. Al rientro degli spogliatoi il primo a segnare è Castelluccia, a cui risponde Granato (mvp con 20 punti e 6/12 da 3) con due bombe consecutive. Il ritmo si alza e a metà del periodo Rieti è avanti di 17 (52-35 a 5:06). In questo momento la situazione fallì è equivalente (15 falli di squadra ciascuna). Nonostante l’aggressività di Cassino, Rieti conduce il gioco, arginando i tentativi di rimonta avversari. Il periodo si chiude sul 63-48. All’inizio dell’ultima frazione la panchina avversaria si guadagna un fallo tecnico per proteste. Rieti è una macchina da guerra, la palla gira fluida ed i nostri costruiscono giochi molto belli da vedere. Il vantaggio cresce col passare dei minuti (76-54 a 5:09). Si lotta su ogni pallone, c’è grande concentrazione. La squadra di Cattani ha fatto quello che le era stato chiesto, mettendo in campo grinta ed energia. Negli ultimi minuti c’è spazio anche per i giovani. Rieti stasera vince su Cassino per 84-65, con sette uomini a referto, sei di questi in doppia cifra, spazzando via le critiche che l’avevano accompagnata in settimana. SPOGLIATOI Coach Vitellese “Abbiamo completamente toppato quello che avevamo preparato soprattutto su Granato e sul post basso- spiega coach Vitellese – abbiamo subito un break di 20 punti, impossibile da recuperare con Rieti. Abbiamo giocato meglio la seconda parte di gara. Quando ho inserito gli under, i senior hanno avuto dimostrazione che in campo ci sta chi ha voglia di stare. Questo è un po’ il nostro problema e lo risolveremo in settimana. Il nostro obiettivo in questo campionato è di fare il massimo che possiamo. Da matricola cercheremo di giocare più possibile. Oggi abbiamo avuto di fronte una squadra di gran lunga più determinata, soprattutto nel primo quarto e questo ci è stato fatale. Da questo momento però archiviamo Rieti e pensiamo a Fondi dove dobbiamo conquistare i due punti. Da quando è arrivato Dri la nostra squadra è migliorata soprattutto dal punto di vista agonistico, è un ragazzo che mette energia e cuore e se non ci metti il cuore non vai da nessuna parte”. Coach Nunzi: “Desidero ringraziare gli Old Fans per la curva presente, bella e numerosa e per averci sostenuto dal primo all’ultimo minuto e voglio ringraziare i miei ragazzi che hanno reagito con grande carattere alle critiche che gli sono state mosse in settimana, giocando un primo quarto di grande spessore che di fatto ha messo la partita in discesa. Ritengo, infatti, che le critiche che ci sono piovute addosso in questi ultimi giorni, siano state eccessive per una squadra che veniva da sette vittorie consecutive e che era scivolata a Roma solo dopo aver condotto una buona partita, senza Benedusi e confrontandosi con una squadra appena potenziata. In questo campionato non si può avere un percorso netto perché ci sono delle variabili incontrollabili, ma nei momenti di difficoltà dobbiamo essere tutti uniti. Desidero sottolineare che questi sono ragazzi che ci mettono sempre il cuore. E’ importante capire che se vinciamo, vince la città, se perdiamo, perdiamo tutti. A livello tecnico la gara di questa sera non è stato il massimo. Era una partita molto delicata, contro una squadra dal potenziale offensivo molto alto. Abbiamo approcciato bene, riuscendo a creare un vantaggio di 20 punti nel primo quarto che ci ha dato fiducia in attacco. Da quel punto, la partita è andata in discesa. Siamo stati bravi a tenere a bada i loro tentativi di rientrare. Rispetto alle ultime partite siamo stati molto più lucidi. Giovedì andiamo ad Agropoli per vincere, ma consapevoli di incontrare una squadra di valore. Per quanto riguarda il mercato, è più di un mese che cerchiamo giocatori, per evitare che queste situazioni di assenze si verifichino al momento top del campionato, creandoci più serie difficoltà. Cerchiamo un giocatore che dia un valore aggiunto al gruppo e non uno che faccia solo gli allenamenti. La nostra squadra ha degli equilibri che vanno toccati il meno possibile. Deve aiutare il sistema di gioco e portare energia. A noi servono giocatori duri, ruvidi e che accrescano l’energia e non è facile trovarli. Come caratteristiche tecniche dovrà ricoprire un doppio ruolo”.

TABELLINO

Prometeo Estra Rieti.Giampaoli  10, Iannone 9, Stanic 11, Granato 20, Feliciangeli 12, Godoy, Ponziani 1, Auletta, Spizzichini 11, Rosignoli 10. All. Nunzi. Ass. Matteucci e Rossi.

Virtus Cassino. Salzillo 4, Castelluccia 5, Busico 4, Colonnelli 7, Sgobba 12, Ausiello7, Di Mambro, Vergara 4, Dri 14, Ingrosso 8. All. Vitellese, Ass. Incelli.

Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email