image-655x437

“A MICIGLIANO SPESE RECORD DEL COMUNE PER GLI AVVOCATI” / L’INCHIESTA DI RIZZO E STELLA

C’è anche il Comune di Micigliano nell’inchiesta di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella a pagina 32 e 33 del Corriere della Sera sulle spese delle amministrazioni locali di tutta Italia. Stando a quanto riportato dalla coppia di illustri firme del quotidiano, che ha elaborato i dati pubblicati d sul sito soldipubblici.mgpf.it, a Micigliano si spendono 356 euro pro capite per avvocati.

(da corriere.it) Varie, eventuali e generiche. Manca solo questa dicitura, nelle voci dei bilanci dei Comuni italiani. Per il resto c’è tutto. Con legende così fumose che ti chiedi: cosa diavolo c’è sotto? Esempio: «Rimborso anticipazioni di cassa». Cioè? Boh… Quattro miliardi e mezzo di euro. Come l’Imu sulla prima casa. Lo rivela un nuovo sito da oggi online. Dove i cittadini possono, finalmente, confrontare quanto spendono per le stesse cose, dal materiale di cancelleria alle piante da vivaio, gli oltre ottomila municipi italiani. Alleluia! Purché questo lavoro straordinario venga aggiustato con l’obbligo, su troppe voci, di uscire dall’indefinito. È un pozzo senza fondo di informazioni fondamentali, numeri assurdi e curiosità, il sito soldipubblici.mgpf.it. Navighi un po’ e ti poni domande bizzarre: con chi sono in guerra a Micigliano, in provincia di Rieti, per spendere in «liti e patrocinio legale» 356 euro pro capite contro il miserabile centesimo (un cent!) del comune di Pisa o gli zero (zero carbonella) centesimi di altre migliaia di municipi? Oppure: quali animali si sono comprati a Barengo, in provincia di Novara, per spendere 26 euro abbondanti a testa contro i 2 centesimi di Nocera Inferiore? E cos’è questo «global service» che ha fatto scucire al Comune di Spoleto quasi 217 euro per ogni cittadino se a Pavia non hanno tirato fuori una sola monetina?. Continua a leggere su corriere.it. Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email