OLYMPUS DIGITAL CAMERA

CONTROVENTO FESTIVAL, SI CHIUDE LA QUARTA EDIZIONE

In un clima festante e gioioso, presso il Maunè Discobar si è conclusa nella tarda serata di ieri, 9 gennaio, la quarta edizione del Controvento Rieti Music Festival – The future’s day. A condurre le due serate i giovani Andrea Di Filippo, Beatrice Zelli e Gabriele Bizzoca, presidente di Controvento e consigliere delegato alle Politiche Giovanili del Comune di Rieti. I conduttori hanno presentato l’iniziativa ricordando le edizioni precedenti concluse con due grandi manifestazioni finali in piazza Vittorio Emanuele II alla presenza di gruppi ospiti di fama nazionale e si sono augurati di poter l’anno successivo ricevere un sostegno finanziario che permetta a questo evento di tornare al livello di partenza. Hanno quindi esposto gli obiettivi che il festival si propone ogni anno tra i quali quello di valorizzare la grande ricchezza di proposte musicali che esiste nella città e nella provincia di Rieti per contrastare l’isolamento culturale e il disagio giovanile. Tanti i gruppi musicali che si sono esibiti, accuratamente presentati dai conduttori, tra le manifestazioni di calore dei propri fans. Nella serata di giovedì, dedicata alle cover band, hanno partecipato al contest gli Aerials, gli Anatomy of Darkness, i Fap Four, i Lemon Three, i Magical Mystery Four, i The Plaintive Sigh e il Trio Alétheia. Il giorno seguente a salire sul palco sono state le formazioni che fanno musica propria e rispettivamente Beta Version, Decomposed Reaction, Devoted Madness, Dirty Influence, Havisham. A concludere la serata in qualità di ospiti si è esibita la Titty Twister RockBand. A valutare le esibizioni e scegliere i gruppi vincitori una giuria di maestri di strumento composta da Giacomo Chiaretti, Emanuele Ciogli, Riccardo Colucci, Stefano Conti, Maristella Focaroli, Elena Trippitelli e coadiuvata dalla prof.ssa Nella Patrizia Clementini, direttore artistico del festival sin dalla sua prima edizione. A curare la diffusione del festival, le giovani Jessica Marinetti e Francesca Micheli; ad assistere i gruppi partecipanti curando i minimi particolari, il regista Andrea Scappa; a gestire l’organizzazione delle due serate, Emiliano Pitoni e Arianna Scappa. Tra una esibizione e l’altra Beatrice Zelli ha ricordato le varie iniziative del movimento Controvento di cui è giovane membro del direttivo, l’ultima delle quali una raccolta di firme per l’università a Rieti e il sitin contro la discriminazione  di tutte le coppie e le famiglie non tradizionali; mentre Gabriele Bizzoca, a testimonianza della presenza storica di Controvento tra i giovani, ha chiamato sul palco ben cinque presidenti della Consulta Cittadina degli studenti, espressi da questo movimento: Andrea Di Filippo, Raffaele Pitoni, Antonio Zelli, Riccardo Camilli e l’attuale Carolina Coccia. I vincitori della sezione Cover band sono stati i The Plaintive Sigh (primo premio), i Magical Mystery Four (secondo premio) ed è stato assegnato dal direttore artistico il premio speciale Miglior Voce al Trio Alétheia. Mentre a trionfare nel corso della seconda serata sono stati gli Havisham (primo premio) e i Beta Version (secondo premio). L’organizzazione dell’evento puntuale e rigorosa, ha permesso uno svolgimento agile e partecipato dell’evento; tanti i giovani presenti che al termine della manifestazione sono scesi in pista ballando e acclamando i vincitori. Foto: CONTROVENTO ©

Print Friendly, PDF & Email