di paolo_7162

DI PAOLO LASCIA L’ASSESSORATO: “SODDISFATTO, LAVORO NON FACILE”

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della settima edizione del premio letterario Città di Rieti, l’assessore alla cultura Diego Di Paolo ha chiuso il suo mandato. Di Paolo aveva rassegnato le proprie dimissioni (qui le motivazioni) nei giorni scorsi. Nel corso della conferenza l’assessore ha detto: “Il bilancio del mio lavoro è positivissimo, questo è il mio ultimo impegno istituzionale, ma rimango a disposizione per tutto. Il mio lavoro è stato molto impegnativo e non facile, ho ricevuto molte critiche ma prima di criticare sarebbe formativo per tutti fare un’esperienza del genere che arricchisce sotto tutti i punti di vista. Sono certo che Rieti avrà un ottimo rimpiazzo”.

IL PREMIO LETTERARIO

(di Sabrina Vecchi) Svelata in conferenza stampa presso la Sala Consiliare del Comune la cinquina dei libri in concorso per la settima edizione del “Premio Letterario Città di Rieti”. Sono “Quattro sberle benedette” di Andrea Vitali per Garzanti, “La distanza da Helsinki” di Raffaella Silvestri per Bompiani, “Non dirmi che hai paura” di Giuseppe Catozzella per Feltrinelli, “Se chiedi al vento di restare” di Paola Cereda per Piemme ed infine Gianrico Carofiglio con “Il bordo vertiginoso delle cose”, uno degli autori più interessanti che al momento resta purtoppo ancora in forse a causa del suo recente passaggio da Rizzoli ad Einaudi. Una rosa di autori varia che più non si poteva, che accorpa i più affermati Vitali e Carofiglio con nomi più giovani seppur già molto significativi nel campo dell’editoria, come il carismatico Giuseppe Catozzella che giunto alla sua settima opera può vantare un corposo seguito di lettori affezionati e rituali. Curiosa la scelta dell’opera prima dell’emergente Raffaella Silvestri, finalista di Masterpiece, primo Talent show di stampo letterario trasmesso nella scorsa stagione da Rai3 con buonissimi ascolti considerato il coraggioso esperimento televisivo. Molte le novità apportate al concorso già a partire dallo scorso anno, come il coinvolgimento degli istituti scolastici, l’eliminazione di una lettura di stampo teatrale dei testi e la scrematura degli elementi che contribuivano a spettacolarizzare un evento in cui i soli protagonisti torneranno ad essere i lettori, gli autori e le loro opere. Con la presentazione del Premio Letterario è coincisa l’ultima uscita “istituzionale” del dimissionario Assessore al Turismo Culture e Promozione del Territorio Diego Di Paolo che fa un bilancio del lavoro svolto: “Sono molto soddisfatto di ciò che ho portato a termine, è stata un’esperienza molto impegnativa ma positiva in tutto, ritengo che svolgerla sarebbe formativo per chiunque. Sono certo che avrò un ottimo rimpiazzo e rimango comunque a disposizione del Comune di Rieti che ringrazio per l’opportunità che mi è stata data”.
Durante la conferenza è stato possibile compilare l’iscrizione per entrare a far parte dei cento componenti della giuria, e si è proceduto in seguito all’estrazione pubblica effettuata dallo stesso Di Paolo alla presenza del Sindaco Simone Petrangeli e dei collaboratori della Biblioteca Comunale Paroniana di Rieti, organizzatrice e promotrice dell’evento. Il calendario degli incontri sarà pubblicato sul sito www.premioletterariorieti.it e tutti gli appuntamenti saranno seguiti da RietiLife fino alla serata in cui verrà proclamato il vincitore. Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email