piazza cavour life_0373

“FUORI DALL’EURO”, RACCOLTA FIRME DEL M5S DI FRONTE AL MONUMENTO ALLA LIRA

Raccolta firme da parte del Movimento 5 Stelle domani, 27 dicembre, a Rieti per chiedere l’uscita dall’euro. Il luogo dove sarà posizionato il banchetto è simbolico: davanti al monumento alla Lira, in piazza Cavour. Di seguito, il perché di questa iniziativa.

“In molti si chiederanno il perché del referendum e noi cercheremo di spiegarlo in questa sintesi. Sovranità monetaria. Nel 2015 l’Italia pagherà 98 miliardi di interessi sul debito pubblico, quando Monti fu imposto all’Italia perché avevamo interessi troppo alti ne pagavamo 78. Riprendiamoci la sovranità monetaria per stampare una moneta associata al valore della nostra economia ed evitare di essere strozzati dagli interessi delle banche private. Più lavoro. Con l’euro siamo arrivati al record storico di di 3,41 milioni di disoccupati, erano 1.000.000 in meno nel 1997. Le imprese sono costrette a licenziare oppresse da una tassazione abnorme imposta per rimanere nei parametri dall’euro. Fuori dall’euro per liberare le imprese e creare più lavoro! Più investimenti. Il governo non può stampare la sua moneta per finanziare investimenti produttivi. Nessuna politica industriale perché ogni euro speso deve essere restituito con gli interessi, controllati dalle banche private. Fuori dall’euro per investire nel futuro dell’Italia. Più Stato sociale. Per stare nell’euro all’Italia vengono imposti tagli lineari e selvaggi su sanità, welfare e scuola. Fuori dall’euro per conservare lo Stato Sociale. Sviluppo delle nostre imprese. Con l’euro la produzione industriale italiana è scesa del 25%. nello stesso periodo la produzione industriale della Germania è aumentata del 26%. ogni ora in Italia falliscono due imprese. Fermiamo l’emorragia. Fuori dall’euro per sviluppare le nostre imprese. Tutela del made in italy. L’euro ha fatto dell’Italia terra di conquista. I gruppi stranieri hanno speso circa 55 miliardi di euro per comprarsi i marchi italiani più famosi. Una strage delle imprese che porta l’economia al collasso. Fuori dall’euro per salvare le imprese del Made in Italy e recuperare la nostra identità. Ripresa economica. Con l’euro l’Italia è in recessione da anni, il Pil è ai livelli del 2000. Uscire dall’euro consentirà alle imprese di essere più competitive nelle esportazioni e creare nuovo lavoro e ricchezza per il Paese. Fuori dall’euro per non morire, fuori dall’euro per vivere. Per questi motivi, ma anche per eventuali proposte, istanze, segnalazioni, da inoltrare successivamente all’attenzione dell’amministrazione comunale, noi dei Grilli Parlanti di Rieti, saremo presenti con un nostro banchetto per la raccolta firme il giorno 27 dicembre dalle ore 14 alle ore 20 in Piazza Cavour, davanti il monumento della Lira! Vi aspettiamo…diamo un futuro all’Italia!” Foto (archivio) RietiLife

Print Friendly, PDF & Email