Replas_1701_Life

VERTENZA REPLAS, C’È L’ACCORDO: “L’AZIENDA RISARCIRÀ I LAVORATORI LICENZIATI”

Si chiude positivamente per i lavoratori la vertenza Replas. Lo rendono noto dalla Cgil, Walter Filippi e Emiliano Lelli.
“La Filctem e la Cgil di Rieti comunicano che, in data 2 dicembre, si è svolta presso il tribunale di Rieti, l’udienza che ha definitivamente chiuso, con un accordo favorevole ai lavoratori, la vertenza aperta dalla nostra organizzazione sindacale nei confronti dell’azienda Replas, operante nel nucleo industriale reatino da trent’anni nel settore della gomma plastica e che nello scorso mese di maggio aveva condotto una serrata unilaterale licenziando 13 lavoratori lasciandoli senza stipendio e senza ammortizzatori sociali. La Filctem-Cgil, unica organizzazione sindacale a seguire questa difficile e drammatica vertenza, con il sostegno unanime e convinto di tutti i lavoratori coinvolti e con l’assistenza competente dell’Ufficio Vertenze della Camera del lavoro di Rieti ha sin da subito contestato la condotta antisindacale dell’Azienda e l’illegittimità del licenziamento citando in giudizio la controparte. Il Giudice del lavoro ha ritenuto valide le nostre tesi e siamo giunti ad un accordo che ha visto l’Azienda costretta ad erogare un adeguato e sostanzioso numero di indennità mensili a titolo risarcitorio a tutti i lavoratori. In qualità di segretario di categoria e segretario generale voglio esprimere la nostra profonda gratitudine a tutti i lavoratori della Replas che, animati da una profonda coscienza di classe, non hanno mai abbandonato la lotta anche quando tutto intorno a noi si complicava e quando alla fine eravamo soli a combattere. Resta solo il rammarico per la chiusura di un’azienda che avrebbe potuto ancora garantire i livelli occupazionali e che solo una visione miope e di corto respiro della sua dirigenza non è stata in grado di assicurare”. Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email