Conservatorio_7100_Life

CONSERVATORIO DI RIETI, LA FONDAZIONE VARRONE STANZIA 50MILA EURO PER EVITARE LA CHIUSURA

Dopo la denuncia della situazione critica del Conservatorio di Rieti da parte degli Enti locali, il Comune di Rieti, la Regione Lazio, la Camera di Commercio e il Comune di Contigliano, la Fondazione Varrone ha deliberato un intervento straordinario di 50 mila euro a favore del Parco della Musica di Villa Battistini per garantire la continuità didattica ed evitare così la chiusura. Si tratta di una tantum resasi necessaria alla luce della difficile situazione del Centro musicale che rappresenta ormai per il tessuto cittadino, un punto di riferimento formativo e culturale. Il Parco della musica di Villa Battistini nato da una convenzione siglata nel 2008 tra la Provincia di Rieti e il prestigioso Conservatorio di S.Cecilia, dopo la riqualificazione della suggestiva dimora del re dei baritoni, ha colmato una lacuna nell’offerta formativa e musicale del territorio. “Abbiamo sentito il dovere di accogliere la richiesta per un contributo straordinario finalizzato ad evitare la chiusura del Conservatorio di Rieti e la perdita di un’offerta formativa che mi riferiscono essere d’eccellenza – commenta il Presidente della Fondazione Varrone, Innocenzo de Sanctis-auspico cheanche per il futuro, con la collaborazione di tutte le istituzioni preposte si possa  garantire la continuità didattica del Conservatorio che è oggi un prezioso luogo per  i giovani talentuosi del nostro territorio che devono poter avere le stesse  opportunità artistiche degli altri e ricevere una formazione di qualità”. Anche questo intervento, seppur straordinario, rientra in un più ampio progetto della Fondazione Varrone finalizzato alla valorizzazione del talento dei giovani reatini e alla promozione della cultura musicale ed artistica che è fondamentale per la crescita e lo sviluppo di un territorio. Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email