Premiazione 4

PRO CALCIO STUDENTESCA, TUTTI IN CAMPO PER NON DIMENTICARE LILLO GALASSINI / FOTO

Bello ed entusiasmante. Sono necessarie queste due parole per definire il Memorial “Lillo Galassini” disputatosi questo weekend e giunto quest’anno alla XI edizione. Perfetta l’organizzazione dello staff della Pro Calcio Studentesca, l’unica  scuola calcio della nostra città che ha la capacità di organizzare eventi di questa portata ed importanza; sul terreno di gioco del polivalente “Micioccoli”, in perfette condizioni, sono stati disegnati ben nove campi da gioco di dimensioni opportunamente ridotte per soddisfare le esigenze di ciascuna categoria, cosicché ad ogni periodo di gioco sono scese in campo ben diciotto formazioni che hanno dato vita ad incontri interessanti, appassionanti, ricchi di spunti tecnici importanti considerata l’età dei piccoli protagonisti in campo, in un clima di festa, di allegria, di voglia di giocare. Questo è il calcio che ci piace e anche a “Lillo”, siamo certi, sarebbe piaciuto; sicuramente gli sarebbe venuta voglia di scendere in campo anche lui per divertirsi con i bambini e far divertire con le sue giocate mai banali il numeroso pubblico presente a bordo campo. E’ stata una delle più belle edizioni del Memorial, arricchita tra l’altra dalla presenza, a bordo campo e al momento della premiazione, delle due figlie di Lillo Galassini, Lorella ed Eulalia, nonché dai quattro nipotini, con il più piccolo, Michele, che ha dato simbolicamente il calcio d’inizio delle partite. Due ore e passa di gioco con cinque squadre nella categoria Pulcini misti, quattro nella categoria Pulcini II anno, sei nella categoria Pulcini I anno e sei nella categoria Piccoli Amici, i più piccoli ma anche i più divertenti da seguire a bordo campo, in rappresentanza di Pro Calcio Studentesca che ovviamente ha fatto scendere in campo tutte e sei le sue squadre, Pol. Cantalice, Valle Aterno – Fossa (AQ), Borgo Quinzio, Pro Calcio Cittaducale, Podium Poggio Bustone, Angioina, Sporting Rieti – Leonessa,  Poggio Moiano. Ancora una volta ha vinto il calcio, il gioco più bello del mondo, il gioco che permette a tutti di giocare, di esprimere se stessi; di gratificare ciascuno, nessuno escluso nella gioia di rincorrere un pallone, di dargli un calcio, di superare un avversario con un dribbling, una finta; di togliere il pallone all’avversario con una entrata in scivolata o un perfetto anticipo, di fare gol con un tiro al volo all’incrocio dei pali, una deviazione fortunosa o un perfetto colpo di testa su cross del compagno; dove ciascuno può esprimere compiutamente la sua fantasia e la sua personalità. Un grande grazie a “Lillo” che è riuscito a trasmettere questo messaggio di amore, gioia, fair play, attraverso il gioco del calcio che rimane il più affascinante in assoluto. Foto: PRO CALCIO STUDENTESCA ©

Print Friendly, PDF & Email