Commemorazione_Martiri_Fosse_Reatine_6272_Life

LIBERAZIONE DI RIETI, QUINDICI TARGHE IN CITTÀ PER RICORDARE I MARTIRI DELLA GUERRA

Il 70° Anniversario della Liberazione di Rieti, celebrato quest’anno con una serie di eventi promossi dal Comune di Rieti, ha permesso di ricostruire e ricordare i tanti episodi avvenuti a Rieti tra il ’43 e il ’44, durante il conflitto e mentre era in atto la Lotta di Liberazione. L’Amministrazione comunale, nell’ambito di queste iniziative, ha promosso un evento denominato “I Percorsi della Memoria” per ricordare le vittime del nazifascismo e rendere omaggio a tutti coloro che si sono impegnati a combattere gli oppressori e che hanno perso la vita sul nostro territorio, uccisi per mano nemica o dai bombardamenti. L’EVENTO L’iniziativa si svolgerà sabato 11 ottobre dalle ore 9 con lo scoprimento di quindici targhe in altrettante zone della città a ricordo dei martiri e proseguirà alle 15 al Cimitero monumentale e alle 16.30 presso l’Auditorium Varrone con la consegna ai familiari delle vittime di un attestato e una medaglia. Alle ore 18, sempre all’Auditorium Varrone, è in programma la conferenza-spettacolo dal titolo “Cantalo forte. La Resistenza raccontata dalle canzoni” con Gioacchino Lanotte e Giuliano Padroni e un’esposizione di opere a cura di Renato Boccioni, Sergio Luzi e della Schola di Franco Bellardi. L’iniziativa, promossa dal Comune di Rieti e patrocinata dalla Presidenza della Repubblica, è stata curata in collaborazione con l’Archivio di Stato di Rieti, il Consiglio regionale del Lazio, la Provincia di Rieti, l’Associazione nazionale Partigiani italiani, l’Associazione nazionale Partigiani cristiani, l’Associazione nazionale veterani reduci garibaldini e l’Associazione nazionale tra le famiglie italiane dei martiri caduti per la Libertà della Patria. MARRONI “I percorsi della Memoria che si terranno sabato 11 ottobre – dichiara il presidente del Consiglio Comunale Gian Piero Marroni – sono un’altra importante iniziativa promossa dal Comune insieme al Comitato per il 70° della Liberazione di Rieti, per ricordare e celebrare le vittime della violenza nazista e fascista nella nostra città. Le iniziative per il 70° ci hanno permesso di ricostruire fatti ed episodi dimenticati e di far conoscere meglio la nostra storia. Vorrei ricordare le parole inviatemi dalla Presidente della Camera Laura Boldrini il 13 giugno scorso, giorno della Liberazione di Rieti: Celebrare la liberazione non è compiere un rito, per quanto solenne e commovente, o rievocare un passato lontano e distante dai problemi di oggi. E’ rendere omaggio ai nostri concittadini che si batterono per la libertà ed allo stesso tempo riflettere sui valori ed i principi che fondano la nostra Repubblica, quelli dei diritti individuali e collettivi, del ripudio della guerra e della ricerca della pace tra i popoli, quelli della tutela delle minoranze e del rispetto delle diversità. Per il Comune celebrare la Liberazione non è stato un rito vuoto, ma un atto di riverenza verso i nostri concittadini che si batterono per liberare l’Italia dall’oppressione nazifascista, e con questa iniziativa ricorderemo i luoghi dove molti reatini persero la vita per la libertà e la democrazia”.

Tappe e orari del percorso:

– Ore 9 Porta d’Arce ricordo di Enosio Aquilini, partecipano gli studenti del Liceo Artistico A. Calcagnadoro, testimonianze di Ajmone Filiberto Milli
– Ore 9.15 Via Garibaldi 114 ricordo di Filippo Palieri, partecipano gli studenti del Liceo Classico M.T. Varrone, testimonianze di Alba Maria Palieri
– Ore 9.30 Via del Duomo ricordo di Giulia Opini Piacentini, partecipano gli studenti della Scuola Media B. Sisti, testimonianze di Gianfranco Paris
– Ore 9.45 Piazza San Francesco ricordo di Argo Secondari, partecipano gli studenti del Liceo Scientifico C. Jucci, testimonianze di Fabio Secondari
– Ore 10 Via degli Orti ricordo di Pierino Mitrotti, partecipano gli studenti del Liceo Scientifico C. Jucci, testimonianze di Egisto Fiori
– Ore 10.15 Via di Fonte Cottorella ricordo di Ottorino Caproni e Pietro Orlandi, partecipano gli studenti della Scuola Media G. Pascoli, testimonianze di Antonio Cipollini
– Ore10.30 Campomoro ricordo di Noè Torda, partecipano gli studenti della Scuola Media G. Pascoli, testimonianza di Antonio Cipollini
– Ore 10.45 Porta Conca ricordo di Annibale Mancini, partecipano gli studenti dell’Istituto Pedagogico Elena Principessa di Napoli, testimonianze di Pino Strinati
– Ore 11 Porta Cintia ricordo di Carmine Fusillo, partecipano gli studenti dell’Istituto Alberghiero Costaggini, testimonianze di Luigi Di Cuonzo
– Ore 11.15 Passaggio a livello Viale Maraini ricordo delle Vittime del bombardamento della linea ferroviaria (Artemisia Luzi, Antonio Ferrosi, Angelo Vannimartini, Agostino Rossi, Felice Antonetti), partecipano gli studenti del I.I.S. Luigi di Savoia, testimonianze di Roberto Lorenzetti
– Ore 11.30 Viale Rosatelli, ricordo delle Vittime del bombardamento dell’aeroporto (Anselmo Petroni, Isaura Francucci, Giovanna Scopigno, Crispino Figorilli, Stefano Rosati, Antonio Ciampa, Marzio Palma, Armando De Bonitatibus, Luigi Pietrolucci), partecipano gli studenti della scuola media A.M. Ricci, testimonianze di Renzo Ricci
– Ore 11.45 Via Chiesa Nuova 137 ricordo di Giacomo Orlandi, partecipano gli studenti del Liceo Industriale C. Rosatelli, testimonianze di Gino Martellucci
– Ore 12.15 Via Pistignano ricordo delle Vittime del bombardamento (Silvano Donati, Rossana Donati, Settimio Donati)
– Ore 12.45 S. Elia ricordo delle Vittime dell’eccidio nazista (Odoardolino Bucci, Renato De Vincenzo, Giacomo Faggioli, Rocco Forgiane, Fernando Formichetti, Pietro Rosati), posa prima pietra monumento ai Martiri di S. Elia
– Ore 15 Cimitero Monumentale di Rieti, ricordo del soldato americano Hubert Leach e di un’altra vittima sconosciuta.

Foto (archivio): RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email