apeperoncino_giovedi23122

TAGLIO DEL NASTRO PER “RIETI CUORE PICCANTE” / FOTOGALLERY E VIDEO

Rieti è di nuovo la capitale mondiale del peperoncino: è stata inaugurata in piazza Vittori la quarta edizione di Rieti Cuore Piccante, fiera campionaria mondiale del peperoncino. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza delle autorità civili, militari e religiose. Schierati anche numerosi ambasciatori dei paesi maggiori produttori di peperoncino, invitati dal prefetto Chiara Marolla per un aperitivo in Prefettura prima della cerimonia. In rappresentanza del governo c’era il sottosegretario all’Agricoltura, Giuseppe Castiglione. Il padrone di casa, Guglielmo Rositani, ideatore della kermesse, ha sottolineato l’importanza di questa manifestazione per Rieti e in generale per la produzione italiana di peperoncino. In più ha fatto lievitare l’attesa per la presentazione dell’inedito Peperoncino Sabino coltivato nella piana reatina. Castiglione ha portato i saluti del ministro Martina “che crede nell’iniziativa”. “Per me è la prima volta alla fiera – ha affermato Castiglione – so che ogni anno cresce sul piano del rigore scientifico. Se c’è stata vera interazione con il ministero è perché è stato proprio usato un approccio scientifico. Il campo catalogo della piana reatina è una realtà straordinaria. Ma anche il Peperoncino Sabino e il fatto di guardare ad una prospettiva di mercato. Continuiamo in questa collaborazione tra ministero e associazioni. Proveremo a fare concorrenza ai produttori maggiori”. Un buon numero di reatini e di turisti ha seguito il taglio del nastro, la visita delle autorità nella mostra campionaria con oltre quattrocento specie di peperoncini a palazzo papale e le inaugurazioni della mostra internazionale di pittura e della mostra fotografica sotto gli archi del comune. Aperti anche gli stand, in piazza del Comune, piazza Oberdan e piazza Mazzini, ognuno a base di peperoncino. Il weekend più hot dell’anno può cominciare. LEGGI IL PROGRAMMA Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email