Polizia_6376_Life

COCAINA E FUCILI ILLEGALI, PADRE E FIGLIO AGLI ARRESTI DOMICILIARI

Personale della Squadra Mobile ha tratto in arresto tre reatini, S.M. dell’81 e D.F. dell’85, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e V.F., del 45, per detenzione illegale di due armi comuni da sparo, di cui una clandestina. Gli investigatori della Squadra Mobile, infatti, nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, intensificati dal Questore di Rieti Gualtiero D’Andrea, nella giornata del 9 agosto u.s., hanno proceduto al controllo di un’autovettura con a bordo i due giovani S.M. e D.F., trovati in possesso di un involucro contenente 5,83 gr. di cocaina. Le successive perquisizioni domiciliari effettuate hanno permesso di rinvenire e sequestrare, nell’abitazione di S.M., due bilancini di precisione e due piante di cannabis coltivate in vaso, e in quella del D.F. gli investigatori hanno accertato che il padre V.F., deteneva illegalmente due fucili da caccia, di cui uno con matricola abrasa e numerose munizioni, di cui due per arma da guerra, non denunciati. I tre sono stati, pertanto, arrestati e, come disposto della locale Autorità Giudiziaria, sono stati collocati in regime di arresti domiciliari presso le proprie abitazioni. Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email