Polizia_6383_life

A PASSEGGIO IN CENTRO, MA ERA AI DOMICILIARI PER RAPINA: REATINO TRASFERITO IN CARCERE

Personale della Squadra Mobile ha associato presso la locale Casa Circondariale N.C. il reatino M.R.F., del 1962, in esecuzione di una ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Viterbo. M.R.F., infatti, era stato condannato per una rapina commessa a Roma lo scorso ottobre e l’Autorità Giudiziaria ne aveva disposto la traduzione agli arresti domiciliari al fine di scontare la pena comminata. Tuttavia, la misura degli arresti domiciliari era stata infranta più volte dal reatino e da ultimo, il 17 maggio, M.R.F. era stato sorpreso dagli investigatori della Squadra Mobile in pieno centro cittadino, dopo essere evaso dalla propria abitazione. A seguito delle numerose segnalazioni di evasione, il Tribunale di Sorveglianza di Viterbo ha così revocato all’uomo la misura degli arresti domiciliari ordinandone la traduzione in carcere, effettuata questa mattina dagli investigatori reatini. Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email