Esultanza_Rieti_6387_Mess

CALCIO, RIETI AD UN PASSO DAL RIPESCAGGIO IN SERIE D

Un mese. Tanto dovrà aspettare il Rieti per conoscere il suo destino, per sapere cioè se sarà in D o no. Il club di Franco Fedeli, rimasto alla guida dopo un tira e molla (leggi), ha presentato la domanda di ripescaggio all’Interregionale e dalla Lega Dilettanti attende una risposta: con lei altre sedici squadre, Albese, Arzachena, Camaiore, Gozzano, Pro Dronero, Vibonese, Vittorio Falmec (Serie D); Albalonga, Avezzano, Calvi Noale, Lentigione, Picerno, Sammaurese, Sondrio (Play Off Eccellenza); Casarano, Libertas Molfetta (Eccellenza). Il calendario dovrebbe essere più o meno questo: negli ultimi giorni del mese verrà pubblicata la graduatoria (era il 31 luglio); una settimana dopo gli organici definitivi dell’Interregionale. IN TESTA Il Rieti, però, rispetto allo scorso anno ha un grandissimo vantaggio: ha partecipato ai playoff, arrivando in finale e a quanto trapela dalla Lega – lo ha affermato anche la stessa società (leggi) – è ai vertici della graduatoria. In particolare sarebbe secondo, alle spalle dell’Arzachena, la prima ripescata grazie ad un punteggio record e perché perdente i playout di Serie D (quest’anno l’alternanza prevede che la prima ripescata sia una squadra proveninete dalla D). Dunque il balzo d’ufficio per gli amarantocelesti è certo, ma si attende l’ufficialità. ALLENATORE Una volta certa la permanenza di patron Franco Fedeli, si è dato il via alle audizioni degli allenatori, in parte già contattati anche nella grande incertezza societaria post-campionato. Il nome più quotato per guidare la squadra dello Scopigno è quello del reatino Andrea Mosconi, ex portiere amarantoceleste classe 1967 e molto conosciuto in Umbria oltre che vincente, nell’ultima stagione, a San Benedetto. La dirigenza ha già deciso, manca il suo sì. In corsa, negli ultimi giorni, c’erano stati anche l’ex Ternana e Viterbese, Massimiliano Farris, Marco Schenardi (a Rieti per un mese nel 2009), Carlo Pascucci (ex Fondi), ma il Rieti ha dato loro libertà di intavolare altre trattative. Chi in qualche modo rimane alla finestra è Fabrizio Paris, reatino vincitore della Coppa Italia nel 2012 proprio con la squadra che era di Palombi, e Rosario Pergolizzi, ex Ascoli, dal palmares importante come giocatore e allenatore. per la nuova guida tecnica, comunque, sembra questione di ore. SQUADRA In attesa di conoscere quale campionato affrontare, il team manager Andrea Fedeli sta cercando di dare un’ossatura al team. Al momento sono giunte le riconferme di D’Andrea,  Pezzotti, Menichetti, Gigliucci, De Dominicis, Brizi e D’Urso; è prossimo il rinnovo di Castellano, Sabatino e di Cardillo. Da vedere cosa vorrà fare Gay mentre il portiere Tassi ha già rotto col Rieti. Tutto, comunque passerà dal nuovo tecnico, che dovrà dare il suo tocco anche nella costruzione della squadra. Sul fronte staff, tecnico e dirigenziale, parecchie riconferme: Gianni Bianchetti sarà preparatore dei portieri e vice-allenatore, Riccardo Solaroli diesse, Dino Pezzotti sarà “promosso” team manager. Danilo Granieri, inizialmente nel gruppo amarantoceleste, farà il preparatore atletico in Grecia, al fianco di Paolo Negro. (Ch. Di.) Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email