Cimitero_0497_mess

CIMITERO DI RIETI, INTERVENTI URGENTI PER 160MILA EURO

Il vicesindaco Emanuela Pariboni interviene sul cimitero di Rieti. Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, relativo ai lavori di recupero delle coperture dei riquadri I, II e V, redatto dai tecnici del Settore Lavori Pubblici, si sta provvedendo alla predisposizione degli atti propedeutici all’esperimento della gara di appalto per la scelta del contraente con la modalità della procedura negoziata. È stata predisposta la determinazione dirigenziale a contrattare e successivamente si procederà all’invito a gara con un termine di 10 giorni per la ricezione delle offerte. Anche sulla base delle sollecitazioni pervenute dai cittadini e da alcuni consiglieri comunali di maggioranza, e a seguito di un sopralluogo effettuato con i tecnici comunali, è stato valutato il carattere d’urgenza degli interventi, che ha consentito il reperimento delle risorse necessarie con il recupero dei ricavi del piano di concessione onerosa di loculi cimiteriali già a disposizione in bilancio per la cifra complessiva di 160.000 euro. LE OPERE Le opere principali inserite nel progetto esecutivo riguardano lavori urgenti, quali la manutenzione dei manti di copertura delle falde esposte a nord, il rimaneggiamento di altre porzioni di falde, compresa la linea di gronda, la sostituzione delle piastrelle in vetro cemento e delle lastre di vetro retinato dei lucernari e sui cupolini esistenti con ripristino dello strato impermeabilizzante. All’interno dei percorsi, fronteggianti i padiglioni che ospitano loculi e tombe di famiglia, gli intonaci delle pareti verticali saranno oggetto di una revisione al fine di ripristinare le parti mancanti con materiale coerente con gli intonaci tradizionali presenti, a calce e sabbia. Le tinteggiature interne ai padiglioni verranno eseguite con tinte a base di calce previa verifica stratigrafica delle tinte esistenti privilegiando l’assetto storicizzato riferito all’ambiente. L’ASSESSORE “Nessun corto circuito tra Assessorati – precisa in tal senso il vicesindaco Emanuela Pariboni – né arresto della procedura, né sopralluoghi mancati (nella giornata di martedì non era tra l’altro previsto) – ritardi sì, dovuti ai tempi necessari al reperimento delle risorse e alla predisposizione del progetto esecutivo elaborato dal personale interno, per evitare di ricorrere a tecnici esterni con il dispendio di ulteriori risorse. Sicuramente tanta consapevolezza sulla necessità di reperire risorse per la realizzazione di ulteriori interventi importanti, sulla necessità di procedere alla realizzazione dei nuovi loculi e di dare attuazione al nuovo Piano cimiteriale al quale stanno lavorando l’Assessorato alle manutenzioni Mezzetti e l’Ing. Cricchi”. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email