Guardia_Finanza_6214_life

EVADE LE TASSE PER QUASI DUE MILIONI, DENUNCIATO AVVOCATO REATINO

Un professionista reatino, un noto avvocato a quanto si apprende, ha evaso il fisco per circa un milione e mezzo di euro. Nei suoi confronti è stato eseguito un decreto di sequestro di  immobili di proprietà per un valore equivalente al profitto dei reati contestati. LE INDAGINI I militari del nucleo di Polizia tributaria di Rieti hanno recentemente ultimato una complessa verifica fiscale nei confronti di un professionista reatino, scoprendo una ingente evasione alle imposte dirette, all’iva ed all’irap. L’attività di verifica, svolta anche con l’ausilio dello strumento delle “indagini bancarie”, ha permesso agli agenti della Finanza reatina, di accertare che il professionista, nel periodo a cavallo degli anni dal 2010 al 2012, aveva omesso di dichiarare all’erario circa 1.5 milioni di euro di elementi positivi di reddito ai fini delle imposte dirette e dell’iva, oltre ad aver evaso più di 300mila euro di iva più di 80mila euro di irap. LA DENUNCIA ED I SEQUESTRI Al termine della verifica, i militari della Guardia di Finanza hanno provveduto alla denuncia dello stesso alla competente autorità giudiziaria per i correlati reati fiscali, richiedendo anche il sequestro dei beni di proprietà al fine di tutelare il credito erariale. Al termine dell’istruttoria, il gip del Tribunale di Rieti, accogliendo le richieste del pubblico ministero e confermando la sussistenza circa il “fumus” dei reati contestati, ha emesso una apposito decreto di sequestro dei beni immobili del professionista per un valore equivalente di circa 460 mila euro, quale profitto dei reati per l’evasione posta in essere. (da comunicato Gdf) Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email