Provincia_0700_life

UIL: “NATALE TRISTE PER 22 EX LAVORATORI DI RISORSE SABINE. E I DIRIGENTI BEVONO CHAMPAGNE”

Dura invettiva della Uil Funzione Pubblica contro i dirigenti della provincia di Rieti, “rei” di aver ricevuto abbondanti retribuzioni e premi, mentre a 22 dipendenti di Risorse Sabine non sono stati rinnovati i contratti. Di seguito, la nota a firma del segretario provinciale Valter De Santis.
Natale triste per i 22 ex dipendenti della Provincia di Rieti transitati nella partecipata “Risorse Sabine” con contratto a tempo determinato scaduto il 19 dicembre e non rinnovato. Si poteva rinnovare? Chissà! Le notizie che trapelano dalla Provincia fanno presagire scenari neri per la partecipata. Certo è che il 2014 sarà nerissimo per questi neo-disoccupati che si aggiungono alle migliaia della Nostra Provincia (se ancora esisterà)…
Se 22 piangono, il Segretario Direttore Generale ed i Dirigenti della Provincia di Rieti sorridono e si godono beatamente il Santo Natale che per Loro sarà gioioso se  non addirittura “grasso”. Il loro sforzo, il proficuo lavoro reso, la loro abnegazione ed “attaccamento” (sic!) al lavoro (per poco la Provincia non riusciva a quadrare e chiudere il bilancio 2013…) è stato giustamente ripagato… Alle già laute retribuzioni di dicembre: stipendio e tredicesima (che si aggirano da un minimo di 12.000,00 Euro circa ad un massimo di 14.000,00 Euro circa per i dirigenti mentre per il Segretario Direttore Generale si avvicina  ai 20.000,00 Euro circa (i conteggi sono stati desunti dalla retribuzione percepita nel 2012 da ogni singolo Dirigente e Direttore Generale in pubblicazione sul sito istituzionale della Provincia – sono stati presi a riferimento i soli dirigenti che hanno prestato servizio per 12 mesi) hanno ricevuto anche un  “modestissimo” benefit: l’indennità di risultato del 2012.
Con determinazione n. 400 (I° Settore) del 13.12.2013 è stata liquidata al Segretario Direttore Generale dott.sa Adele Tramontano la modica somma di Euro 13.009,00…, mentre con determinazione n. 66. del 17.12.2013 (Direttore Generale) sono stati liquidati i seguenti premi di risultato: dott.ssa Lorella Beccarini e dott. Fabio Barberi Euro 10.974,39; dott.ssa A.Maria Catino, Arch. Pellegrino Bosco e dott. Carmelo Tulumello Euro 7.587,87, Arch. Pasquale Zangara Euro 6.186,64, Ing. Sabrina Ferrosi Euro 5.621,7 ( dal mese di novembre 2012 non svolge  l’incarico in quanto è rientrato il servizio il titolare), Arch. Carlo Abruzzese Euro 5.487,19 e Ing. Maurizio Rosati 1.893,96 (rientrato in servizio da ottobre 2012).
La chicca: l’efficenza ed efficacia dei dirigenti si riscontra nelle determinazioni di liquidazione che hanno seguito tempi da primato: il 12 dicembre si riunisce il nucleo di valutazione, il 13 dicembre si assume la determina che liquida il segretario Direttore Generale, il 17 dicembre la determina per gli altri dirigenti, il 18 dicembre vengono fatti i mandati ed il 19 dicembre vengono consegnati in banca: un pit stop and start che in Formula 1 sognano…
Che bravi!… e che efficienza!… Speriamo che il nucleo di valutazione tenga ben conto di queste rapidità per valutare l’attività del 2013 (Sic!)…
NON ABBIAMO PAROLE!..
Ma una riflessione è d’obbligo: qualcuno di loro mentre stapperà innumerevoli bottiglie di champagne, mangerà le molteplici varietà di pandoro e di torrone, penserà ai nostri concittadini senza lavoro contando anche le lenticchie?????
Print Friendly, PDF & Email